Connect with us

Jesi

LETTERE & OPINIONI / PREMIO ‘VOLONTARIATO E IMPRESE’ ALLO IOM JESI E VALLESINA

JESI, 11 luglio 2018 – Cari Amici, è con grande soddisfazione che vi comunichiamo che ieri, durante il ventennale del CSV Marche , lo IOM JESI E VALLESINA ha vinto il primo premio con il progetto “Volontariato e Imprese”.

Ci teniamo a ringraziare il CSV per il loro grande supporto che danno a noi associazioni e ringraziamo la Cantina Santa Barbara nostro importante Partner nel progetto e nella nostra vita associativa.Avere un premio davanti a tante autorità Regionali ci ha emozionato ed è giusto condividerLa con Voi che ci siete accanto da sempre.

Approfitto per rassicurarVi su un argomento che mi sta a cuore da tempo, mi giungono voci allarmate sulla momentanea assenza della Psico-oncologa dell’associazione  d.ssa Michela Novelli, dal Reparto di Oncologia. RassicurateVi: lo IOM è nato nel ’96 per prendersi cura di un Paziente Speciale.

In questi anni il nostro impegno è stato quello di migliorare l’Assistenza con idee, strumentazioni e Umanità.

Da 18 anni, con sacrificio, lo IOM ha messo a disposizione del Reparto di Oncologia il supporto psicologico, riconoscendone la grande utilità; crediamo talmente che sia importante prenderCi cura del paziente oncologico anche nel reparto, seppur la nostra mission è il territorio, che abbiamo arredato  la sala d’aspetto sia  interna (le nostre meravigliose Volontarie, tengono compagnia ai Pazienti) che esterna e  abbiamo dotato di televisori le sale della chemio;  ogni anno organizziamo Convegni formativi e di altissimo livello che servono agli operatori per poter gestire nel modo migliore pazienti in Reparto.

Tutto questo grazie alle Vostre donazioni. Per noi il Paziente Oncologico è Primario, anche se non è un  Paziente IOM.

E’  solo per motivi logistici che la nostra Psicologa li riceve nella sede IOM c/o Ospedale Murri! Mai abbandonato, anzi.

Impiegheremo risorse sempre, fino a che ci stareTe accanto, per rendere migliore la  quotidianità di un persona che sta vivendo un momento di difficoltà.

Come sempre lo IOM ci sarà.

Anna Quaglieri

Continua a leggere
Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Calcio

LETTERE & OPINIONI / POLITA E GLI EX SOCI CHIUDONO DEFINITIVAMENTE CON LA JESINA CALCIO

JESI, 21 luglio 2018Interpretando anche il pensiero degli altri ex soci della Jesina calcio, abbiamo preso atto con piacere che la squadra leoncella è rimasta virtualmente in serie D.

Dopo le ultime stagioni sportive connotate da risorse economiche limitate, si chiude definitivamente un ciclo con la permanenza in categoria superiore, con un vivaio di circa 360 tesserati, con la gestione dello Stadio Carotti e un bel pullman donato dagli ex soci che permetterà economie nella voci trasporti.

La permanenza in serie D è conseguenza della domanda inoltrata dai nuovi soci, ma anche di una situazione consolidata negli anni e dal punteggio che ne è conseguito nonché dal fatto che non esistono debiti in Lega calcio.

Sotto il profilo economico la Jesina calcio srl e la Jesina Accademy chiudono rispettivamente con una perdita ed un attivo che si compensano, per cui la nuova compagine sociale potrà affrontare le prossime stagioni con una gestione che potrà tendere al riequilibrio di bilancio avvalendosi delle opportunità offerte dalla legislazione ed in particolare dalla legge 398.

Tralasciando l’errore (forse uno dei pochi) commesso nell’ultima stagione di aver fatto gestire per alcuni mesi la Società a terzi esterni, dicotomia che anche nello sport non premia, desideriamo ringraziare l’Amministrazione Comunale e tutti coloro che a vario titolo hanno collaborato in società, i calciatori, tecnici, dirigenti, tecnici del settore giovanile, gli sportivi, gli organi di informazione ed ovviamente tutti gli sponsor che hanno sostenuto la gestione finanziaria.

Sul contenuto ed il rispetto dei patti che hanno accompagnato il passaggio di proprietà dagli ex soci ai nuovi soci riferiremo, se richiesto, all’Amministrazione Comunale.

Avv. Marco Polita a nome degli ex soci

Continua a leggere

Cronaca

JESI / COMMEMORAZIONE DELLA LIBERAZIONE: ORTI PACE LUOGO DELLA MEMORIA E LUOGO DA CUSTODIRE (FOTO)

Orti Pace commemorazione

JESI, 21 luglio 2018 –  È iniziata con un breve corteo – ieri sera – la cerimonia di commemorazione, agli Orti Pace, per il 74mo anniversario della liberazione di Jesi avvenuta il 20 luglio del 1944.

In testa la corona d’alloro portata dagli agenti della Polizia Locale, poi il gonfalone del Comune accompagnato dal vice sindaco Luca Butini, le autorità civili e militari, vigili del fuoco, i rappresentanti delle associazioni combattentistiche e d’Arma, dell’Anpi, con Daniele Fancello, consiglieri comunali, il presidente dell’assise civica, Daniele Massaccesi, il segretraio del Pd, Stefano Bornigia, cittadini anche della comunità straniera molto presente nella zona di via Setificio.

Cerimonia breve ma molto partecipata, come ha sottolineato nell’orazione Butini, più delle altre occasioni.

«Qui la memoria – ha tra l’altro detto – va a un giorno che ha visto finire la guerra. La libertà è un bene prezioso e bisogna saperla coltivare e preservare anche nel rispetto di chi ha dato la vita perché noi oggi potessimo ritrovarci».

Questo slideshow richiede JavaScript.

La deposizione della corona al monumento ha scandito i momenti iniziali, l’omaggio a un’opera – dello scultore Giuseppe Campitelli – che ricorda la Battaglia di Montegranale e i bersaglieri che vi morirono per realizzare la fine del giogo nazifascista.

Ma il vice Sindaco, che ha poi voluto accanto a sé anche il consigliere per gli stranieri, Kazi Fokhrul, ha posto l’accento anche sul «rispetto che si deve a questo monumento a cui noi teniamo molto e sul quale non vanno appoggiate bottigliette di birra».

L’amministratore e il consigliere per gli stranieri si erano incontrati prima della cerimonia con alcune famiglie che frequentano il parco e ne è scaturita una collaborazione per la civile custodia dello stesso, frequentemente insozzato e vandalizzato (leggi qui). L’impegno di Kazi Fokhrul e di tutti anche a vigilare per questo bene della comunità.

Pino Nardella

 

Continua a leggere

Cronaca

JESI / ORTI PACE: PATTO PER IL PARCO CONTRO SPORCIZIA E VANDALISMO

Orti Pace

JESI, 21 luglio 2018 – Si sono incontrati prima che la cerimonia commemorativa per la liberazione di Jesi avesse inizio. Con il vice sindaco, Luca Butini, il consigliere per gli stranieri, bangladese, Kazi Fokhrul – che ha fatto da tramite –  e alcune famiglie che, abitando nei dintorni degli Orti Pace, lo frequentano con i loro bambini.

Ne è scaturito un Patto per il parco, per custodirlo, per renderlo sempre più fruibile a tutti, perché sia una bene della città al quale tutti dobbiamo voler… bene.

Luca Butini e Kazi Fokhrul

Luca Butini e Kazi Fokhrul

Luogo di grande frequentazione – soprattutto «da parte di chi è arrivato da poco» –  il parco subisce spesso le “attenzioni” più becere, divenendo sovente ricettacolo di rifiuti abbandonati, con i giochi che vengono distrutti e il monumento invaso da bottiglie e lattine.

«Partecipare alla custodia di questo luogo – ha affermato Butini – significa anche avvisare subito, noi in Comune o le forze dell’ordine, appena ci si accorge che si stanno perpetrando atti di vandalismo. Le telecamere di videosorveglianza ci sono e non sarà difficile dare un nome a chi si rende responsabile di gesti incivili».Luca Butini e Kazi Fokhrul

Kazi Fokhrul, sempre molto attivo e partecipe delle problematiche che vivono gli stranieri che lui rappresenta in Consiglio comunale, da parte sua si è impegnato a far passare il “messaggio” che gli Orti Pace meritano di rifiorire al meglio delle possibilità.

Con il contributo di tutti.

p.n.

 

 

Continua a leggere

Ti possono interessare

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - per la pubblicità: commerciale@qdmnotizie.it - tatufoli.commerciale@qdmnotizie.it - tel. +39 349 1334145