Connect with us

Lettere & Opinioni

LETTERE&OPINIONI / “LA VALLESINA CHE NOI VOGLIAMO”

MAIOLATI, 8 luglio 2016 – Prendiamo spunto da un interessante articolo scritto dalla maggioranza di Maiolati: in sostanza accusa il M5S di non volere lo sviluppo della Vallesina perché ha ostacolato in tutti i modi l’ampliamento della discarica.

Ecco, in primo luogo il M5S non si comporta come questi signori. Va ricordato che l’ampliamento della discarica, così come la successiva variante, è stato bocciato dalla Provincia, perché non rispettoso delle normative. Questo punto, ovvero il rispetto delle regole, al Pd maiolatese e alle sue alleate, non entra in testa, non c’è niente da fare. Per il M5S invece è un principio cardine.

Che la discarica sia troppo vicina al centro di Moie (lo dice la legge, non il Movimento 5 Stelle) per Domizioli non è un problema. E’ piuttosto inquietante leggere che secondo loro lo sviluppo della Vallesina passa grazie a progetti che non rispettano la legge; se lo ricordano di essere Pubblici Amministratori? Si ricordano che la legge deve essere rispettata?

Il problema per questi signori è che c’è ora un gruppo di persone che vuole la legalità e che pensa sia più importante rispettare le regole emanate apposta per preservare la salute dei cittadini. Il problema per la maggioranza è che c’è chi ricorda agli enti preposti quali siano le leggi.

C’è un altro punto di quell’articolo che è illuminante: Pd e fedeli alleati accusano il M5S di far perdere dei posti di lavoro, ovveri quelli di alcuni dipendenti Sogenus e di altre ditte (?). Il “vulnus” è sempre quello: ci opponiamo all’ampliamento della discarica che secondo loro è l’unico motore dello sviluppo in Vallesina.
E allora ricordiamo a tutti che Maiolati è nella preistoria della gestione dei rifiuti: chi vuole ridistribuire la richezza ai cittadini e produrre occupazione non fa più discariche (anche perché gli allarmi sanitari sono sempre più numerosi) ma pensa al riciclo.
Il M5S ha presentato proprio un anno fa un’esperienza in cui grazie al riciclo dei rifiuti, si sono triplicati i posti di lavoro. Questo è lo sviluppo che il M5S vuole per la Vallesina: aumentare l’occupazione avendo come primo punto del programma la salute delle persone.

Ci chiediamo da tempo perché la Presidente Sogenus e il suo Direttore Generale insieme alla Giunta di Maiolati non hanno pensato ad uno straccio di progetto alternativo al sotterramento dei rifiuti. Perché scegliere vie molto meno remunerative, a rischio di stroncatura da parte degli organismi di controllo e soprattutto più “a rischio” per la salute dei cittadini?

La cosa più benigna che si può dire è che gli amministratori di Sogenus e del Comune non hanno la professionalità necessaria per affrontare queste tematiche e che per avere una Vallesina più pulita e più moderna c’è bisogno di un ricambio completo di chi amministra il bene pubblico.
M5S Maiolati

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere
Advertisement
loading...
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.