Connect with us

Lettere & Opinioni

LETTERE&OPINIONI / SI CHIUDE L’ESPERIENZA DI “INNOVAZIONE E RESPONSABILITÀ”

Comune di Maiolati Spontini

«Il “civismo” ha successo se nasce da importanti motivazioni programmatiche e di principio molto sentite», le motivazioni espresse da Aldo Cursi e Silvia Vescovi

MAIOLATI SPONTINI, 8 ottobre 2019 – Nel 2014 la nostra lista nasce principalmente dalla necessità di rappresentare due istanze largamente condivise fra i cittadini: realizzare un profondo ricambio alla giuda dell’ Amministrazione comunale che da due legislature nel suo Esecutivo esprimeva le stesse persone, le quali peraltro si stavano riproponendo in blocco con un semplice scambio di ruoli fra Sindaco e Vice-Sindaco e dare una coerente conclusione all’esperienza della discarica di Cornacchia almeno nella sua attività di interramento dei rifiuti, dopo oltre trenta anni di “onorato servizio”.
Due problematiche che pur sentite dalla popolazione, non trovavano adeguato ascolto nelle rappresentanze nel sistema dei partiti tradizionali e soprattutto nei partiti del Centro Sinistra, largamente maggioritari in quella fase. Abbiamo promosso quindi un movimento civico completamente autonomo dai partiti che ha dato vita alla lista civica “Innovazione e Responsabilità”, alle elezioni amministrative del 2014, ottenendo un ottimo risultato con 791 voti pari al 22,19 % dei votanti e con l’elezione di due consiglieri comunali.

Aldo Cursi

Nel corso della legislatura il gruppo consiliare ha svolto un’ incisiva azione politica ed amministrativa di opposizione e di proposta, contribuendo a creare un ampio movimento di opinione che ha consentito ai cittadini di avere una informazione più ampia e dettagliata sulla vita amministrativa del nostro Comune e permesso il raggiungimento di risultati molto importanti. Questo mandato amministrativo infatti, si è concluso registrando il fondamentale risultato della bocciatura dell’ ampliamento della discarica che, se approvato, avrebbe fatto proseguire l’ attività di interramento dei rifiuti per altri 10/15 anni almeno e sicuramente, la puntuale e determinata opposizione sulle principali questioni amministrative più criticabili, ha fatto sì che quasi tutto il gruppo dirigente che aveva occupato le “poltrone di comando” dell’Amministrazione comunale per 15 anni ha fragorosamente abbandonato il campo.
I due principali motivi che hanno determinato la nascita del nostro movimento civico quindi, sono stati superati nel senso da noi auspicato. Per questo, abbiamo deciso di non ripresentarci direttamente come lista nelle elezioni amministrative della scorsa primavera.
Dall’ esterno, abbiamo sostenuto il nuovo movimentoPercorso civico”, concordando le principali scelte programmatiche e con l’inserimento in lisa di alcuni candidati, fra cui il nostro consigliere uscente. Abbiamo appoggiato questa lista soprattutto perché proponeva un importante processo di ricambio generazionale alla guida della nostra Istituzione comunale. Sappiamo come è andata a finire e sicuramente non ne siamo soddisfatti.
In queste settimane abbiamo riflettuto sulle ragioni per cui cinque anni fa il nostro movimento civico ha ottenuto un risultato superiore alle previsioni, mentre in questa tornata amministrativa un analogo movimento civico, con una potenziale base di consenso molto più ampia, è stato sconfitto. Le ragioni sicuramente sono diverse ma ci siamo convinti che il “civismoha successo se nasce da importanti motivazioni programmatiche e di principio molto sentite, che non trovano spazio nella rappresentanza politica tradizionale del momento.
Il civismo, invece, che si propone come opzione più astratta ed autoreferenziale, finisce per essere percepito con un’operazione di maquillage politico o peggio ancora come un “cavallo di Troia” di partiti tradizionali che così cercano di mascherare i propri errori e manchevolezze; non viene capito e diventa elemento demotivante per la parte significativa di elettori che si continua a riconoscere nella rappresentanza politica tradizionale. In questa fase quindi, sia perché anche uscendo da un insuccesso, un movimento civico c’è ed ha rappresentanza in consiglio comunale, sia perché mancano motivazioni sufficientementeforti” da giustificare il protagonismo di un ulteriore movimento civico, riteniamo che l’esperienza di Innovazione e Responsabilità abbia concluso la sua funzione.
I protagonisti di questa esperienza, forti anche dei risultati ottenuti sul campo, sicuramente continueranno il proprio impegno nella società civile, nelle forme e nelle modalità che singolarmente riterranno più efficaci. Un ringraziamento particolare a tutti i 791 elettori che ci hanno appoggiato cinque anni fa, a tutti quelli che ci hanno sostenuto e con i quali abbiamo collaborato in questi anni di intenso e produttivo lavoro.

I Consiglieri uscenti

Aldo Cursi, Silvia Vescovi

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.