Connect with us
TESTATA -

Cronaca

MAIOLATI‬, ADOTTA IL VERDE / ESENZIONE TARI PER I PRIVATI E PUBBLICITÀ GRATUITA PER LE AZIENDE

MAIOLATI, 28 aprile 2015 – Le aree verdi e le aiuole di rotatorie e spartitraffico, di piccoli giardini e spazi pubblici, potranno per la prima volta essere concesse in adozione temporanea. Se a farlo sarà un’attività sociale o commerciale avrà come contropartita la possibilità di sponsorizzare, con un cartello, il verde di cui si prende cura, mentre se sarà un privato, avrà l’esenzione dal pagamento della Tari, la tassa sui rifiuti, per tutta la durata della convenzione. Nell’ultimo Consiglio comunale è stato approvato il regolamento che disciplina una materia che rappresenta una novità assoluta per il territorio comunale. Una scelta, quella dell’Amministrazione comunale, su proposta della consigliera delegata al Verde pubblico Stefania Lucidi, che nasce dalla finalità di tutelare e garantire un miglioramento della qualità del verde urbano.

Andreoli immobiliare 01-07-20

“L’iniziativa nasce dall’esigenza dell’Amministrazione comunale – spiega il sindaco Umberto Domizioli – di mantenere, conservare e migliorare le aree a verde in maniera ottimale anche attraverso la partecipazione diretta e senza fini di lucro dei cittadini, facendo propria una reale volontà manifestata da soggetti privati di partecipare al miglioramento del proprio paese”.
Il primo articolo del regolamento parla, infatti, di sensibilizzazione dei cittadini alla tutela e salvaguardia del territorio comunale “attraverso processi di partecipazione e autogestione delle aree verdi urbane”, e indica, fra le altre, finalità come “diffondere la cultura del rispetto e della conoscenza del patrimonio naturale”, “generare elementi di costante attenzione al degrado urbano”, “recuperare spazi verdi pubblici, con finalità sociale, estetico-paesaggistica e ambientale” .
Nelle aree che saranno concesse in adozione sono ammessi interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, ma solo dopo il parere positivo dell’Ufficio Tecnico del Comune, necessario anche per chi volesse inserire un cartello di sponsorizzazione per l’attività sociale o commerciale svolta da chi adotta l’area verde. Anche per i privati la contropartita è molto interessante, con appunto l’esenzione dal pagamento della Tari per la durata della convenzione.
“La norma che prevede lo sconto sulle tasse comunali per chi contribuisce al decoro urbano è contenuta nel cosiddetto ‘sblocca Italia’ e il Comune – sottolinea la consigliera Lucidi – l’ha prontamente fatta propria. Questo perché riteniamo che i cittadini attivi, che si impegnano in un percorso di manutenzione partecipata dei beni comuni della loro città, hanno tutto il diritto ad essere dispensati dal pagamento di alcuni tributi comunali”.
Nel regolamento, di dodici articoli, vengono specificate diverse questioni, come ad esempio che l’area a verde adottata deve mantenere la funzione pubblica e le destinazioni previste dagli strumenti urbanistici vigenti, inoltre è stato stilato un primo elenco delle aree a verde pubblico disponibili per l’adozione, che sarà pubblicato, insieme al regolamento, sul sito Internet del Comune, oltre ad essere disponibile presso l’Ufficio Tecnico.
I soggetti adottanti possono essere cittadini costituiti in forma associata (associazioni, anche non riconosciute, circoli, comitati, condomini), organizzazioni di volontariato, istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado, parrocchie, enti religiosi, ma anche soggetti giuridici ed operatori commerciali e privati cittadini.
Gli interventi sulle aree verdi adottate possono comprendere la manutenzione ordinaria, cioè tutela igienica, pulizia e conferimento dei rifiuti, sfalcio periodico dei prati e relativo conferimento dei rifiuti, la lavorazione del terreno ed eventuali concimazioni, cura e sistemazione delle aiuole dei cespugli e delle siepi, la manutenzione straordinaria, cioè la collocazione di fiori, semplici elementi decorativi.
La richiesta di adozione deve essere presentata presso l’Ufficio Protocollo del Comune. L’adozione si realizza attraverso la stipula di una convenzione fra il soggetto adottante e il Comune. Nella convenzione si specifica come sia “opportuno utilizzare le buone prassi ed i prodotti tipici dell’agricoltura biologica per il diserbo e la concimazione delle aree affidate”.
La durata della convenzione per l’adozione delle aree verdi pubbliche non può superare cinque anni decorrenti dall’atto di sottoscrizione e può essere rinnovata a seguito di espressa richiesta scritta da presentarsi all’Ufficio Tecnico comunale.

Condividi
  
    

news

Cronaca2 ore fa

Castelplanio / Fuoristrada a Borgo Loreto, auto impatta contro la chiesa

L’incidente nel pomeriggio, solo danni: sul posto i Carabinieri Castelplanio, 23 maggio 2022 – Perde il controllo dell’auto e una...

Pronto soccorso torrette Pronto soccorso torrette
Bassa Vallesina3 ore fa

Falconara / La madre di Marco Baldassini cade e si frattura un braccio

Il consigliere comunale è dovuto ritornare da Procida dove era impegnato al lavoro FALCONARA, 23 maggio 2022 – Sono stati...

Breaking news3 ore fa

Covid-19 / Calano i ricoveri ma ci sono altri 4 decessi

In lieve discesa nella nostra regione il numero dei pazienti nei reparti intensivi Ancona, 23 maggio 2022 –Nelle Marche ricoveri...

Alta Vallesina3 ore fa

Fabriano / Scontro auto moto, ferito il centauro

Il ferito è stato trasportato dai sanitari del 118 presso l’ospedale “Profili” Fabriano, 22 maggio 2022 – Scontro tra una...

Cupramontana4 ore fa

Cuprabaseball / Nulla da fare per i rossoblù in Puglia

L’impegno c’è stato ma alla fine è arrivata la sconfitta in entrambi gli incontri vinti dal Fovea Foggia che si...

Alta Vallesina6 ore fa

Ginnastica Fabriano / Raffaeli e Baldassarri inarrestabili: 5 ori e 5 argenti in Polonia

Il duo azzurro in Polonia marcia verso la World Cup di Pesaro Fabriano, 23 maggio 2022 – Un weekend da...

Alta Vallesina7 ore fa

Atletica / Luca Mancioli corre verso il suo terzo Golden Gala

Per il velocista di Sassoferrato anche la convocazione azzurra agli IAADS World Championship di Nymburk Fabriano, 23 maggio 2022 –...

Breaking news7 ore fa

Covid-19 / Nelle Marche 273 positivi,84 in provincia di Ancona

L’incidenza ancora in calo, oggi a 370,35 e rapporto positivi testati al 28,6% Ancona, 23 Maggio 2022 – Nelle Marche...

Calcio9 ore fa

Eccellenza / Atletico Ascoli – Jesina, e non finisce qui!

Nella confusione generale, sul finale di gara, Racchi di Ancona sembra aver sospeso addirittura la partita. Se così è le...

Cronaca9 ore fa

Jesi / Incidente all’incrocio: due feriti al pronto soccorso

E’ accaduto intorno alle 13 tra via Ugo La Malfa e via Aldo Moro, sulla strada che porta all’ospedale “Carlo...

Meteo Marche