Connect with us

Curiosità

MAIOLATI, LA CERIMONIA / CONSEGNATI GLI “SPONTINI D’ORO”: PREMIATI TRE CITTADINI IMPEGNATI NEL VOLONTARIATO

MAIOLATI, 16 marzo 2015 – È stato il volontariato – l’attenzione agli altri, la disponibilità e il sacrificio in nome dei più deboli – il protagonista della cerimonia di consegna della civica benemerenza “Spontini d’Oro”, arrivata alla quinta edizione. Un volontariato che ha i nomi e le facce di tre persone, Gianni Cantarini, Massimo Ferazzani, e Giuseppe Foroni, conosciute da tutti nel territorio del Comune ma ignote alle cronache. Ed è per questo, per dare loro, per una volta, una ribalta e soprattutto un’occasione per ricevere un grazie collettivo dalla popolazione, che l’Amministrazione comunale ha deciso di istituire l’onorificenza intitolata al grande compositore maiolatese.
La serata per il conferimento dello “Spontini d’Oro” diventa per Maiolati Spontini anche un’occasione di festa e di aggregazione, oltre che un’opportunità di ascoltare buona musica. Sì, perché la manifestazione, svoltasi domenica pomeriggio al Teatro Spontini di fronte ad un pubblico numeroso, è stata caratterizzata dall’esibizione della Filarmonica “G. Spontini” e della banda “L’Esina”, in formazione unita. È stata una manifestazione toccante e suggestiva, suggellata da un concerto di alto livello, molto apprezzato dal pubblico, che ha proposto musiche di Gaspare Spontini, Auber e Ticheli. A sottolineare l’importanza dell’occasione, anche il segretario nazionale Andrea Romiti dell’Anbima, l’associazione delle bande italiane.
L’aspetto più emozionante del pomeriggio è stata la consegna delle benemerenze relative all’anno 2014. Tutti i destinatari, dunque, appartengono al mondo del volontariato. Gli insigniti, Gianni Cantarini, Massimo Ferazzani, e Giuseppe Foroni, sono stati selezionati da una commissione consiliare sulla base delle segnalazioni e delle proposte di candidature pervenute al Comune.
“La commissione – ha spiegato il sindaco Umberto Domizioli – si è ritrovata unanimemente orientata a legare la scelta del criterio guida al particolare momento socio-economico che sta vivendo la nostra comunità, caratterizzato da disagio economico, difficoltà di integrazione sociale, fenomeni di emarginazione delle fasce sociali più deboli come gli anziani. In questa situazione quindi, la presenza di una diffusa rete di solidarietà sul nostro territorio imperniata su un gran numero di cittadini impegnati come volontari è di grande aiuto. In sua assenza le difficoltà sarebbero ben maggiori”.
Da qui la decisione di attribuire il riconoscimento “a tre protagonisti del volontariato nella nostra comunità, per ribadire l’importante ruolo sociale svolto da questo impegno comunitario ed a tutti quelli che lo praticano con dedizione ed impegno”.
Ai premiati è stata consegnata una pergamena con le motivazioni dello “Spontini d’oro”. A Gianni Cantarini perché “sempre attivo, presente e soprattutto sempre disposto a dare una mano con il sorriso sulle labbra, Gianni, dalle radici storiche profondamente radicate a Moie, con la sua bonarietà e disponibilità non ha mai posto limiti al suo operare come volontario”. A Massimo Ferazzani “per aver contribuito ad istituire il Centro Caritas di Maiolati Spontini. Massimo, con la sua azione, insieme ad altri volontari, è quotidianamente punto di riferimento per le famiglie e i singoli cittadini in gravi difficoltà socio-economiche, sia del capoluogo che dei Comuni limitrofi”. Giuseppe Foroni viene definito nella motivazione “uomo dalle mille risorse: da falegname ad elettricista, a esperto di amplificazione, a uomo tutto fare; competenze costantemente messe a disposizione dell’associazionismo locale di ogni settore. Dotato di una grande umanità e disponibilità ‘Peppe’ è da sempre uno dei simboli del volontariato in tutte le sue forme nel nostro Comune”.
Nella prima edizione, i premi andarono a Alfio Borgiani, compianto maestro di Moie, alla fondatrice della sezione locale dell’Unitalsi Maria Ridolfi Ottavini, e a una coppia, Giuseppe Gattei e Carmela Filippone, impegnata nel sostegno agli anziani della Casa di riposo. Nel 2011, le benemerenze andarono alla volontaria Rita Cardinali e all’artista Dionisio Cimarelli. Tutti del mondo del volontariato i premiati del 2012: il Gruppo missionario di Maiolati Spontini, Lorenzo Cesaroni e Corrado Elce Fabbretti. Anche nel 2013 i destinatari appartenevano al mondo del volontariato: Dario Giampieretti, fondatore dell’Auser Vallesina di Moie, il Gruppo Giovanile di Servizio, ed Edda Guerro.

Condividi
  •   
  •   
  •  
  •  
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Meteo Marche