Connect with us

Attualità

MAIOLATI S. / La merenda all’oliveta nella casa dell’olio e della biodiversità

Casa dell'olio e della biodiversità

In programma oggi sabato 26 giugno, immersi nel paesaggio olivicolo alla scoperta delle tradizioni locali

MAIOLATI SPONTINI, 26 giugno 2021 – Un’immersione nel paesaggio olivicolo, a contatto con la bellezza della natura per riscoprire il gusto della convivialità e delle tradizioni locali, accompagnati da buona musica.

Il Comune di Maiolati Spontini aderisce alla prima edizione dell’iniziativa “Merenda all’Oliveta” promossa dall’associazione nazionale Città dell’Olio con il patrocinio del Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali e del Ministero per i beni e le attività culturali.

L’evento è organizzato dalla società agricola “L’Orizzonte” in collaborazione con Pro Loco Maiolati Spontini, Aioma, Associazione interregionale olivicola del Medio Adriatico, e l’osteria “Tamburo Battente”.

L’appuntamento è per oggi, sabato 26 giugno, alla Casa dell’olio e della biodiversità, in via dei Castelli, 11, alle porte di Maiolati Spontini. Lo scopo dell’evento è dare nuovo slancio al territorio, al turismo e in particolare a quello dell’olio, e portare i visitatori nel borgo e nelle campagne di Maiolati Spontini. 

Il programma dell’iniziativa prevede, alle ore 19, nello spazio esterno della Casa dell’olio e della biodiversità, la presentazione e degustazione su pane, degli oli monovarietali e non, in abbinamento ai legumi tipici del territorio a cura di Tonino Cioccolanti, esperto olivicolo di Aioma.

A seguire, ci sarà la “Merenda all’Oliveta” con un cestino e a completare la serata saranno gli assaggi di vini dell’azienda vitivinicola “Tenuta Mattei” e la musica sax live con Letizia Brunetti

«È momento straordinario di ripartenza per la “Merenda nell’Oliveta” – spiega il vice sindaco e consigliere dell’associazione nazionale Città dell’Olio, Mario Pastori – che ha come obiettivo quello di far vivere ai partecipanti un’esperienza del paesaggio olivicolo e dell’ambiente in maniera “stanziale”, all’aria aperta immersi nel paesaggio olivicolo, alla scoperta di un luogo suggestivo come la Casa dell’olio e della biodiversità».

Recuperata da una vecchia abitazione costruita tra la fine dell’Ottocento e i primi del Novecento, la struttura era un tempo di proprietà delle Opere Pie, oggi Fondazione Gaspare Spontini, istituite dal compositore e musicista maiolatese Gaspare Spontini.

Il grande spazio esterno offre una magnifica vista della valle tra Maiolati Spontini e Cupramontana, con i ventotto ulivi secolari e una vasta area piantumata con più di mille ulivi

L’iniziativa si svolgerà nel pieno rispetto delle normative anti Covid.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
 
 


Meteo Marche