Connect with us

Attualità

MAIOLATI SPONTINI / Approvato il bilancio di previsione

Comune di Maiolati Spontini approvato bilancio

Seduta svoltasi sabato mattina a porte chiuse

MAIOLATI SPONTINI, 23 marzo 2020 – Il Consiglio comunale ha approvato a maggioranza, nella seduta di sabato 21 marzo, svoltasi a porte chiuse ma trasmessa in streaming sul canale Youtube del Comune di Maiolati Spontini, il bilancio di previsione 2020.

Il documento finanziario, elaborato dall’assessore al Bilancio Cristiano Montesi e dalla Giunta comunale, vede realizzarsi gli ultimi introiti derivanti dall’operatività della discarica che terminerà la sua volumetria nel primo trimestre dell’anno, come da previsioni. «La dipendenza della parte corrente del Comune di Maiolati Spontini dal canone Sogenus – si osserva nel testo del bilancio di previsione – era rilevante fino al 31 dicembre del 2019 data la scarsa volontà delle precedenti Amministrazioni nel volerla ridurre. Nel 2019 era di 400.000 euro (dai 600.000 euro del 2018), con la scelta di ricorrere alle entrate fiscali con un aumento delle tasse Imu e addizionale Irpef. La precedente Amministrazione aveva previsto per il 2020 diversi tagli per andare a ridurre tale dipendenza in assenza degli introiti del canone discarica: 70.000 euro di taglio ai servizi sociali, 15.000 di taglio alla mensa scolastica, la cancellazione degli 8.000 euro della colonia estiva, il taglio di 24.000 euro della manutenzione del verde, di 17.500 euro delle utenze delle strutture sportive ed una serie di altri tagli importanti della cultura: per un totale di circa 400.000 euro».

Durante la seduta del Consiglio, il sindaco Tiziano Consoli e l’assessore Montesi hanno ribadito come «la scelta che guida, invece, il bilancio 2020 è quella di garantire completamente i servizi sociali ed educativi, come da contratto di servizio con l’Asp9, andando a rivedere le erogazioni di servizi a domanda individuale e la loro giusta tariffazione, seguendo il principio di progressività.

Anche se questo doveva essere un percorso iniziato da anni che avrebbe permesso un’accettazione e consapevolezza differenti, se appunto fatti gradualmente.

Le annualità 2021 e 2022 vedranno la completa indipendenza del Comune di Maiolati Spontini dalle operazioni tradizionali della discarica e si dovrà procedere con una serie di ottimizzazioni dei servizi erogati dal Comune.

Le principali misure volte a diminuire le spese correnti su servizi «che diventano sempre più difficili da garantire», ha sottolineato Consoli, riguardano il trasporto scolastico, le manutenzioni e alcune tariffe.

Il trasporto scolastico, per garantire lo stesso orario di entrata e di uscita per la scuola primaria e per la secondaria di primo grado, come da intese con la dirigenza scolastica e gli organi collegiali, verrà garantito a tutti i residenti che abitano oltre il raggio di 800 metri dal plesso scolastico (attualmente sono 600 metri): questo consentirà di utilizzare un operatore nelle mansioni di verde pubblico e manutenzioni. Si otterrà un risparmio di 27.500 euro e il miglioramento del servizio erogato.

Revisione delle tariffe dei servizi cimiteriali, dei servizi dell’ufficio tecnico (scia, dia, permessi a costruire), della mensa e del trasporto scolastico (che avranno effetto dal prossimo settembre) e altri servizi a domanda individuale.

La struttura tariffaria della tassa rifiuti subirà delle variazioni in aumento, ma il calcolo è delegato all’Arera (l’Autorità di regolazione per Energia Reti e Ambiente) e all’Ata (l’Assemblea territoriale d’Ambito) che si occuperanno di calcolare gli effettivi costi del servizio di raccolta rifiuti ed igiene ambientale. Probabilmente entro aprile 2020 verrà comunicata la nuova tariffa Tari. «L’investimento delle somme accantonate e destinate alla gestione della discarica in regime di post mortem porterà un introito irrisorio – ha detto l’assessore al Bilancio, Montesi – rispetto a quanto preventivato dalla precedente Amministrazione (cioè 150.000 euro): tali interessi attivi sono irrealizzabili visto l’attuale mercato. Altro aspetto completamente trascurato dalla precedente Amministrazione è quello delle risorse umane del Comune: nonostante ci siano stati e ci saranno in un prossimo futuro diversi pensionamenti, questi erano visti come un respiro finanziario per raggiungere il pareggio di bilancio. È stato deciso invece di procedere con una convenzione col Comune di Jesi per l’esecuzione di un concorso pubblico finalizzato all’assunzione di un dipendente C in pianta organica. Durante il mandato di questa Amministrazione si prevederanno reintegri di pensionamenti in misura graduale e riorganizzazione degli uffici».

Sul fronte degli investimenti, il Comune dovrà fare i conti col fatto che non ci saranno più i 3 milioni di euro all’anno derivanti dalla discarica e destinati agli investimenti. Nonostante questo la Giunta ha deciso di «procedere con il IV stralcio del Polo scolastico (struttura sportiva) in quanto si sarebbe rilevato economicamente svantaggioso fare altrimenti, con la certezza di perdere il finanziamento regionale. Si è provveduto in maniera celere, entro ottobre 2019, a far partire la gara di appalto e all’aggiudicazione dei lavori. Il V stralcio finanziato per il 50% con l’avanzo di amministrazione 2018 e per il 50% con il contributo regionale, è alla fase preliminare e potrà essere rivisto e discusso vista l’importanza economica che ne comporta, essendo un investimento di oltre 2 milioni di euro.

Dal 2020 inizierà la fase di indipendenza degli investimenti dalla discarica e le uniche risorse con cui pianificare gli investimenti saranno quelle derivanti dagli oneri di urbanizzazione e dal Ministero degli Interni per 70.000 euro su efficientamento energetico e viabilità.

Nel 2020 dovrebbe entrare in funzione l’impianto di riciclo del percolato presso la discarica: questo comporterà un risparmio importante nello smaltimento del percolato nella gestione post mortem della discarica. Siccome il Comune di Maiolati Spontini aveva accantonato il 50% del costo di smaltimento a prezzi di mercato, si potrà richiedere un adeguamento del fondo ai costi di smaltimento in economia. Questo dovrebbe svincolare parte del fondo che potrà essere destinato a futuri investimenti.

L’assessore Montesi ha sintetizzato la visione alla base del documento finanziario spiegando come «la redazione del bilancio ha tenuto conto della sostenibilità finanziaria dei servizi offerti, di una riorganizzazione di alcuni servizi per ottenere delle economie, di una tariffazione puntuale degli spazi messi a disposizione dal Comune alle associazioni, della necessità di mantenere il qualificato livello dei servizi e di rispondere alle crescenti esigenze sociali».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.