Connect with us

Attualità

MOIE / Al “Carlo Urbani” Comitato genitori per l’uso consapevole delle chat

Il sindaco Tiziano Consoli ha destinato alcune aule all'IC "Gigli" di Monte Roberto

Particolarmente efficiente in questi giorni di emergenza da coronavirus per diffondere notizie certe

MOIE, 3 marzo 2020 – Un uso consapevole dei “gruppi classe whatsapp per diffondere solo notizie certe. All’Istituto comprensivoCarlo Urbani” di Moie di Maiolati Spontini, su input della dirigente scolastica Patrizia Leoni, è stato istituzionalizzato il Comitato dei genitori che interagisce in tempo reale in caso di necessità in un’apposita chat dove ne fanno parte tutti i genitori rappresentanti di classe dell’Istituto.
Patrizia Leoni

La dirigente dell’Ic Urbani di Moie Patrizia Leoni

«Nella contingenza di ordinanze di questi giorni dovute al Covid-19, – spiega il Comitato dei gentiori – da subito eseguibili e che hanno riguardato anche il mondo scolastico, ciò ha costituito una importantissima risorsa ed ha permesso di raggiungere tutta la popolazione scolastica in tempo reale e consentendo un rientro ordinato e regolare a scuola grazie a misure organizzative condivise e note per tempo».

Buone pratiche, dunque, nell’utilizzo consapevole di questi mezzi in modo da evitare la circolazione di notizie false o non confermate: «Un esempio reale di utilizzo della tecnologia nei modi e termini appropriati, veramente non così scontato. A dimostrazione che se i cittadini se ne servono con buon senso ed educazione possono veramente beneficiarne e semplificarsi il vivere quotidiano».

Soddisfatta la dirigente Patrizia Leoni: «Virtuosa collaborazione che ha consentito, grazie a misure organizzate, condivise e comunicate fra dirigente e Comitato dei genitori, la riapertura degli otto plessi in totale ordine, tranquillità e nel rigoroso rispetto della tutela della salute di tutti. Una sinergia speciale inaugurata quest’anno con il neo-costituito Comitato dei genitori che non fa sentire la scuola isolata o barricata in una situazione di emergenza ma, al contrario, al centro di un tessuto di relazioni e di un territorio che, se coinvolto con intelligenza, non solo risponde con tempestività ma anche portando un contributo determinante come questa situazione ha dimostrato».

(e.d.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi