Connect with us

Attualità

MOIE / Chiusura centri sociosanitari: «Non lasciare sole le persone»

Fabio Ragaini

Emergenza Covid-19, il Grusol: «Alla sospensione del servizio è importante che si accompagni un intervento di sostegno»

MOIE, 21 marzo 2020 – Persone e nuclei familiari non possono né devono essere lasciati soli: così il Gruppo Solidarietà di Moie, Grusol, (nella foto in primo piano Fabio Ragaini per il Gruppo Solidarietà di Moie) che invia una lettera alla Regione Marche.

«La chiusura dei Centri diurni sociosanitari prevista nell’ordinanza 4/2020 riguarda circa 2.300 utenti (anziani, demenze, salute mentale, disabilità) – si legge nella lettera -. Persone e nuclei familiari, nella gran parte dei casi, in situazione di estrema fragilità».

L’invito da parte del Grusol è quello di garantirne il sostegno: «Sia con riferimento ai contenuti dell’ordinanza in oggetto che a quelli presenti nell’articolo 9 del decreto legge 14/2020, vi chiediamo di attivarvi nei confronti dei servizi territoriali (Comuni e Servizi distrettuali), affinché le persone che hanno necessità ricevano sostegno domiciliare nelle forme adeguate al loro bisogno».

«Il periodo prolungato di chiusura dei servizi insieme alle altre misure riguardanti tutta la popolazione possono produrre effetti particolarmente gravi. Alle necessità di assistenza e cura, un prolungato periodo di solitudine e isolamento può determinare effetti  molto pesanti sulle persone e sul nucleo familiare».

(e.d.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.