Connect with us

Cronaca

MOIE / Il meticcio Teseo aggredito e ucciso dal pitbull: «Attimi terribili»

La proprietaria: «Sono molto dispiaciuta per il mio cane ma non posso non pensare che l’altro probabilmente non è seguito come si dovrebbe fare»

MOIE, 22 settembre 2021 – Una giornata terribile – come avevamo riportato – quella di venerdì scorso a Moie per la proprietaria di un meticcio di cinque anni, Teseo, aggredito e ucciso da un pitbull che era libero in strada.

Teseo

A raccontare l’accaduto è la giovane donna che intorno alle 14 si trovava in via Salvo D’Acquisto a passeggio.

Andreoli immobiliare 01-07-20

«Ero con un’amica e abbiamo notato che un cane, all’incrocio successivo rispetto a noi, era libero. Ci siamo allontanate senza correre ma il pitbull ci ha inseguite e raggiunte. E’ andato diretto su Teseo e l’ha morso più volte: noi abbiamo fatto di tutto, io l’ho preso in braccio nonostante le ferite e il sangue ma l’altro cane mi ha raggiunto e, facendomi cadere, l’ha ripreso».

A prestare soccorso alle ragazze sono intervenuti due uomini, che stavano tagliando l’erba nello spazio verde adiacente, e un ragazzo che era al bar.

«Abbiamo portato Teseo dentro al bar mentre queste persone cercavano di tranquillizzare il cane aggressore, che comunque si è fatto mettere il guinzaglio e legare senza troppi problemi. Io stessa, nel tentativo di aiutare Teseo, gli avevo messo le mani vicino alla bocca e non ha mai cercato di mordermi».

Sul posto sono arrivati i Carabinieri e l’Asur per portare il pitbull in canile, nel frattempo la corsa disperata dal veterinario di Castelbellino.

«Teseo è stato stabilizzato ma le lesioni erano molto serie. Lo abbiamo portato a Tolentino, in una clinica, ma quando siamo arrivati le sue condizioni erano disperate».

Il pitbull è risultato essere senza microchip, difficile quindi risalire al proprietario in tempi brevi e capire perché fosse libero in strada: aveva, però, una medaglietta al collo.

Teseo era con la sua famiglia umana da un anno circa, aveva 4 anni quando era stato adottato dal canile di Jesi.

«Attimi terribili: io sono ovviamente molto dispiaciuta per il mio cane ma non posso non pensare al pitbull che probabilmente non è tenuto come si deve e curato nel modo giusto».

Eleonora Dottori

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  


Meteo Marche