Connect with us

Cronaca

MOIE / MINACCIA DI GETTARSI NEL VUOTO E FARLA FINITA, 3 ORE DI NEGOZIAZIONE COI CARABINIERI CHE POI LO SALVANO

MOIE, 11 luglio 2018 – C’è voluta tutta la professionalità, la predisposizione al dialogo, la pazienza, dei Carabinieri per evitare che un uomo mettesse in atto la propria intenzione di togliersi la vita.

Si tratta di un 41enne, straniero, il quale aveva minacciato di gettarsi dal balcone dell’abitazione dove vive con la famiglia.  Proprio questioni legate a problematiche familiari avevano fatto maturare in lui la convinzione che quella del suicidio fosse l’unica strada da percorrere, in quel momento, per lui.

L’allarme è scattato attraverso la segnalazione di alcuni passanti, nella tarda serata di eri, 10 luglio, e immediatamente sono arrivati sul posto i militari, fatti convergere dal Comando Compagnia, da Jesi, Moie e Castelplanio.

Da quel momento è iniziata una lunga negoziazione, che si è protratta per circa tre ore, sempre condotta sul filo di una situazione che avrebbe potuto precipitare da un momento all’altro. Ma i militari non hanno mai desistito, hanno cercato soprattutto di tranquillizzare l’uomo e di acquisire a poco a poco la sua fiducia. Sino a quando sono riusciti a trarlo in salvo, facendolo desistere dal gesto che aveva tenuto tutti con il fiato sospeso.

Sul posto Vigili del Fuoco e anche sanitari del 118 che hanno provveduto, successivamente, a trasportarlo all’ospedale “Carlo Urbani”.

p.n.

Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.