Connect with us

Cronaca

MONSANO / LA TRAGEDIA ALL’ALBA, MORTE DI UN GIOVANE SULLA STRADA (foto)

Travolto e ucciso sul colpo, dovrebbe trattarsi di un ventenne del posto: l’auto stava procedendo verso Jesi, la vittima camminava in direzione opposta sul ciglio della strada

MONSANO, 23 novembre 2019 – La tragedia all’alba di questa mattina, quando un’utilitaria che viaggiava in direzione di Jesi ha travolto e ucciso sul colpo un giovane, si è consumata nell’arco di pochi minuti.

Sull’auto un uomo che stava recandosi al lavoro quando – secondo una prima ricostruzione – ha trovato sulla sua strada la vittima la quale, a sua volta, stava camminando sul ciglio nella direzione opposta. Non portava con sè documenti e nulla che potesse far risalire alla sua identità, per questo l’identificazione si sta protraendo e le indagini sono condotte dai Carabinieri. Da quello che è trapelato, comunque, dovrebbe trattarsi di un 20enne del posto.

Erano all’incirca le 5.30, scattato l’allarme da parte dello stesso investitore, sotto shock, sul posto c’è stato via vai sino alle 7.30, con l’automedica del 118 e l’ambulanza della Croce Verde di Jesi, i Carabinieri. E poi con il corpo senza vita del ragazzo composto in una piazzola sotto un lenzuolo bianco. Piazzola che si trova a lato della Provinciale 76, in via Ancona, in uno spicchio di territorio che fa parte di Monsano perchè dall’altra parte della strada c’è la Coppetella ed è già Jesi.

IMG-20191123-WA0022 IMG-20191123-WA0021 IMG-20191123-WA0025 IMG-20191123-WA0008 IMG-20191123-WA0003 IMG-20191123-WA0004 IMG-20191123-WA0014 IMG-20191123-WA0019 20191123_101715 20191123_102412 IMG-20191123-WA0012
<
>
Il luogo del tragico investimento

Lì c’è una fermata dell’autobus Atma, la Sp76 – fronte interporto, e si affacciano un’abitazione, civico 31, e lo stabilimento della Procicchiani Group con la divisione Pulverpaint ed Esilam.

Lì sono rimaste le tracce di sangue poi ricoperte e, all’altezza del muretto di recinzione della palazzina, i frammenti di uno specchietto retrovisore distrutto e un guanto di plastica azzurro, di quelli indossati dai soccorritori i quali non hanno, purtroppo, che potuto constatare il decesso del ragazzo.

(p.n.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.