Connect with us

Attualità

MONTE ROBERTO / Visita alla “Casa di Terra”, un successo la prima apertura

La struttura di Ponte Magno è rimasta fra le poche testimonianze, nel 1996 fu donata al Comune: visitatori accolti domenica scorsa

MONTE ROBERTO, 15 marzo 2022 – Domenica scorsa, in occasione della Giornata nazionale del Paesaggio, istituita dal Ministero della Cultura, la Casa di terra in località Ponte Magno a è stata aperta alle visite nel pomeriggio.

Nella crescita demografica fra l’800 ed il ‘900, le case realizzate in terra cruda e paglia sono state la risposta alla richiesta di alloggi e i materiali erano facilmente reperibili e la tecnologia costruttiva era semplice e accessibile.

Questo tipo di abitazioni era parte del paesaggio rurale e delle borgate popolari a ridosso delle città ma era anche il simbolo di una quotidianità misera e appena sopra la sussistenza, abitazioni volutamente dimenticate in fretta, un po’ per vergogna un po’ per esorcizzare la povertà che simboleggiavano.

La loro tecnologia costruttiva, che oggi definiremmo a basso impatto ambientale, le porta letteralmente a disfarsi in breve tempo in assenza di adeguata manutenzione, proprio per questo molte sono andate perdute, in quanto solo di recente se ne è compresa la necessità di tutela, proprio perché testimonianza di una storia recente e di ciò che era il nostro paesaggio fino a pochi decenni fa.

La casa di Ponte Magno è rimasta fra le poche testimonianze di questa modalità di edificare. Abbandonata e lasciata senza manutenzione per lungo tempo, nel 1996 è tata donata al
Comune di Monte Roberto e oggetto di recupero. Il restauro si è protratto nel tempo in quanto ha costituito l’occasione per avviare un processo di ricerca sulle tecniche di costruzione adottate, sull’evoluzione della funzionalizzazione degli ambienti e sulle modalità di recupero dell’edificio compatibilmente con rispetto della sua struttura e delle sue origini.

La Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio delle Marche ne ha promosso il restauro e ora che è terminato la Casa di terra può essere destinata alle visite.


Domenica 13 è stato possibile visitare l’edificio e nella mattinata la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio ha promosso le visite guidate. I numerosi convenuti sono stati guidati dall’architetto Alessandra Pacheco, che ha curato e illustrato agli ospiti le varie fasi del restauro, e dall’ingegnere Camilla Tassi che ha descritto l’utilizzo della terra cruda nelle diverse culture e aree del mondo e dettagliato le applicazioni
utilizzate nei territori marchigiani.

Nella sola mattinata un centinaio di persone hanno partecipato alle visite, attratte da una realtà storica tanto recente quanto in fretta dimenticata. Molti sono stati incuriositi dalle modalità costruttive che, seppur apparentemente rudimentali e basate sulla sola ed
elementare esperienza, si rivelano particolarmente moderne, efficienti e green”perché pochissimo energivore tanto nelle fasi di realizzazione, considerato che la terra cruda è lasciata essiccare senza utilizzo di combustibili, quanto nella loro gestione quotidiana, essendo dotate di una rilevante resa termica.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  
    

news

Cronaca5 ore fa

Monte Roberto / Scontro auto – moto, centauro vola nel campo – VIDEO –

Trasportato in codice rosso con l’eliambulanza a Torrette Monte Roberto, 13 agosto 2022 – Incidente stradale intorno alle 18 sulla...

Breaking news8 ore fa

Covid-19 / Ricoveri ancora in calo nelle Marche

Lieve aumento però delle terapia intensive che passano da 4 a 5 Ancona, 13 agosto 2022 – Nelle Marche confermata...

Cronaca9 ore fa

Il lutto / Buon viaggio Piero!

E’ morto all’età di 93 anni Piero Angela, il più grande e amato divulgatore scientifico della televisione italiana, il cordoglio...

Cronaca13 ore fa

Jesi / La lite tra fidanzati finisce tra morsi di un cane e cazzotti ai passanti

I due stavano dicendosele animatamente quando il pitbull di lui, sfuggendogli, ha aggredito un giovane che cercava di intervenire mentre...

Cronaca16 ore fa

Jesi / Cultura, parole d’ordine: contemporaneità e programmazione

L’assessore Luca Brecciaroli: «Con pazienza e confronto potremo costruire un solido e organico quadro della situazione dandoci prospettive stimolanti» Jesi,...

Eventi & Cultura16 ore fa

Maiolati S. / “Monsano Folk Festival”, La Macina celebra il suo storico primo disco

A quarant’anni dall’uscita di “Vene il sabado e vene il venere” nella suggestiva cornice del Parco Colle Celeste Maiolati Spontini,...

Attualità16 ore fa

Serra de’ Conti / A sporcarsi le mani per la comunità – FOTO –

Conclusa con grande soddisfazione l’esperienza del progetto “Ci sto? Affare fatica” che ha interessato centro storico, giardini e parchi Serra...

Lettere & Opinioni16 ore fa

Jesi / Politiche, “Patto per Jesi”: impegno per rappresentare il nostro territorio

«Appoggeremo le forze che intendono presentare e supportare progetti seri e importanti per la nostra Italia e per la nostra...

Attualità16 ore fa

Cingoli / Il Comune aderisce alle Città dell’Olio

L’associazione nazionale che vuole tutelare e promuovere i territorio ad alta vocazione olivicola Cingoli, 13 agosto 2022 – Il Comune...

Sport16 ore fa

Santa Maria Nuova / Grande successo per la “6 Giorni Rotellistica” 

Oltre trecento atleti provenienti da tutta Europa per le categorie Giovanissimi, Esordienti, Ragazzi 12, Ragazzi, Allievi, Junior e Senior: il...

Meteo Marche