Connect with us
TESTATA -

Eventi & Cultura

MONTECAROTTO / Tornano a risuonare i canti della Pasquella

Dopo un anno di stop, causa pandemia, appuntamento con la tradizione e la cultura popolare legate ai rituali di questua del solstizio d’inverno

MONTECAROTTO, 5 gennaio 2022La Rassegna della Pasquella, manifestazione prima del genere nelle Marche, fondata sul recupero e sulla rivitalizzazione di una delle testimonianze vive della nostra comune cultura popolare, torna a Montecarotto domani, 6 gennaio.

Legata ai rituali di questua del solstizio d’inverno e alle sue forme di propiziazione risalenti a credenze pre-cristiane e antichi riti di fertilità, la Pasquella è stata fortemente voluta dalla Amministrazione comunale e curata dal Centro Tradizioni Popolari e dal Gruppo “La Macina”, con la collaborazione della locale Pro Loco e della Protezione Civile comunale, il patrocinio della Regione Marche e della Provincia di Ancona.

Per evitare assembramenti sono stati cancellati il pranzo comunitario e appuntamento pomeridiano con tutti i gruppi in piazza.

Parteciperanno alla Questua del mattino (ore 9 – 12) solo alcuni gruppi di Montecarotto, Recanati, Pesaro, che senza entrare nella case, riporteranno il canto per le vie e le piazze.

Nel pomeriggio, ore 16, al Teatro Comunale, ci sarà il concerto dedicato alla memoria di Piergiorgio Parasecoli, il primo grande fisarmonicista de La Macina, recentemente scomparso.

Al Teatro ci saranno anche Marco Poeta, Silvia Spuri Fornarini, Andrea Vincenzetti e Ileana Luconi. L’ingresso è libero sino a esaurimento dei posti, prenotazione obbligatoria (Pietro Sebastianelli: 370 368 39 38), esibizione del green pass uso della mascherina. Grazie a questa rassegna e al lavoro continuo e costante di Gastone Pietrucci e de La Macina sul territorio, torna a vivere una tradizione che altrimenti la civiltà tecnologica rischia di far dimenticare per sempre.

Domani Montecarotto sarà un paese in musica, ricco di interessi e di suggestioni, che ogni anno coinvolge sempre più il pubblico, in una festa popolare che, per la libertà e la spontaneità con cui viene vissuta, si distingue nettamente dall’attuale sconfortante panorama di falsificazione e di massificazione operate sulla cultura tradizionale e sulla civiltà popolare.

La foto del manifesto ufficiale de La Paquella di quest’anno è opera di Danilo Antolini e ritrae proprio Piergiorgio Parasecoli, fisarmonicista storico de La Macina, scomparso recentemente e alla cui memoria la rassegna di Montecarotto è dedicata.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi