Connect with us

Eventi & Cultura

MORRO D’ALBA / World Music Sunset, dove le sonorità del mondo si incontrano

Appuntamento oggi e domani e il 18 e 19 settembre: concerti al tramonto lungo il camminamento de “La Scarpa” accompagnando il calar del sole

MORRO D’ALBA, 11 settembre 2021 Quattro appuntamenti con le sonorità del mondo, mentre il sole tinge dei colori del tramonto le colline e i vigneti di Morro d’Alba, con il mare in lontananza a evocare terre lontane: è il World Music Sunset, il nuovo evento di arte e musica organizzato dal Festival Adriatico Mediterraneo in collaborazione con il Comune di Morro d’Alba che fa parte della rete dei Borghi più belli d’Italia.

Il debutto di questa nuova rassegna nei due weekend di settembre di oggi sabato 11 e domani domenica 12 e i successivi sabato 18 e domenica 19. Cinque artisti tre solisti e un duo – si esibiranno alle 18.30, all’ora del tramonto lungo il camminamento de La Scarpa, accompagnando il calar del sole. 

Come da normativa nazionale, per accedere all’evento è necessario mostrare all’ingresso il Green Pass o, in alternativa, l’esito negativo di un tampone eseguito nelle 48 ore precedenti o il certificato medico di guarigione da Covid negli ultimi 6 mesi. 

Il programma

Si parte l’11 settembre con Gionni Di Clemente, chitarra e oud, in World on the Strings. Un incontro di suoni e continenti, un incontro tra culture. Tra musica etnica, contemporanea, jazz di ricerca e fluide improvvisazioni. Saranno le corde del virtuoso polistrumentista, che spazia dalla chitarra classica 6 e 10 corde, alla chitarra acustica 12 corde, all’oud, al bouzouki, al sitar e al mandolino a guidare in un viaggio che non vede confini.

Il 12 settembre sarà la volta di Marta Celli, arpa solista, in Canti d’Oltremare: uno spettacolo musicale, ma non solo, che la vede riuscire a trasformare, grazie alle sonorità dell’arpa celtica, ogni luogo in un angolo di magica poesia senza tempo. L’elemento è quello dell’acqua, così in sintonia con l’arpa, e le tematiche legate al mare fluiscono da una costa all’altra dell’Europa, dalle terre celtiche al Mediterraneo.

Sabato 18 settembre Christian Riganelli con la sua fisarmonica proporrà Viaggio intorno al Mondo. Un percorso musicale, con brani dello stesso Riganelli, ma anche di Rota, Bacalov, Fernandez, Pixinguina, Piazzolla, che attraversa paesi e tradizioni culturali differenti, dalle composizioni originali del Maestro Riganelli alla musica popolare brasiliana, passando per alcune delle più celebri melodie da film sino ad arrivare alle taglienti e passionali sonorità del nuevo tango. Un progetto di studio e ricerca che mette in evidenza diversi approcci stilistici, sapientemente arrangiati e interpretati per fisarmonica solista.

La rassegna si chiude domenica 19 settembre con Anissa Gouizi feat. Frida Neri canto in Cantus Animae, voci suoni armonie. Due voci parallele e complici percorrono infinite melodie e creano cangianti armonie. Le musiche scelte per essere raccontate attraverso voci, percussioni e suoni altri, provengono tutte dalle terre strette intorno al mare nostrum. Tradizioni e lingue, sonorità e storie diverse eppure vicine, legate, inscindibili.

Cosa c’è dietro il World Music Sunset?

«Il World Music Sunset nasce dall’idea di portare il Festival Adriatico Mediterraneo oltre i suoi tradizionali palcoscenici», ha affermato il direttore artistico Giovanni Seneca.

«Mantenendo la sua identità originaria, ma ampliando le sue relazioni e gli spunti di riflessione. Il mare è visibile in lontananza da La Scarpa, a lambire le campagne marchigiane, dando luogo insieme alla musica a un’immaginazione nuova, a nuove sensazioni. Il World Music Sunset – ha aggiunto Seneca –, con i suoi set al tramonto, conclude idealmente Adriatico Mediterraneo Festival, che si è tenuto ad Ancona dal 18 al 22 agosto, e che si caratterizza anche per i suoi concerti all’alba al Passetto. Ma è anche il proseguimento di un percorso iniziato a Morro d’Alba con il Lacrima Wine Festival, che si è svolto dal 1 al 10 luglio, e che si sta preparando alla sua seconda edizione nel 2022».

Morro d’Alba così, cittadina simbolo della doc Lacrima, si afferma sempre più come meta turistica e contenitore culturale.

«Abbiamo avuto una primavera e un’estate ricchissime di eventi e proposte culturali, con la grande novità di successo del Lacrima Wine Festival, esperienza che sicuramente diventerà un appuntamento fisso per il borgo», ha dichiarato l’assessore alla cultura e al turismo, Alessandra Boldreghini.

Informazioni e prenotazioni

I biglietti per i concerti saranno disponibili in prevendita su vivaticket.com al costo di 5 euro. Sarà possibile acquistarli anche sul luogo dell’evento a partire da un’ora prima del concerto.

Il biglietto di ingresso al concerto darà diritto nei mesi di settembre e ottobre alla visita gratuita ai sotterranei: Museo Utensilia e mostra di Mario Giacomelli. Nelle giornate degli spettacoli, il museo e la mostra saranno aperti straordinariamente anche dalle 21 alle 23. 

Al termine del concerto seguirà una degustazione dei vini del territorio.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Lascia un commento
0 0 voti
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments


Meteo Marche

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x