Connect with us

Cronaca

JESI / FESTE MEDIOEVALI, L’ARALDO BANDITORE ANNUNCIA ALLA CITTÀ: “ACCORRETE GENTE…”

palioaraldo1palioaraldo2JESI, 5 maggio 2016 – La XXI edizione del Palio di San Floriano di epoca moderna è entrata nel vivo; questo pomeriggio (5 maggio), poco dopo le 17,30, l’Araldo Banditore ne ha ufficialmente annunciato l’inizio in alcuni punti del centro storico cittadino. Preceduto da un piccolo drappello di giovanissimi tamburini, l’Araldo, partito da piazza Baccio Pontelli, ha raggiunto Piazza della Repubblica e qui, di fronte al popolo, ha letto il bando, ripetendo poi la cerimonia di fronte alla chiesa di San Nicolò.

La giornata rievocativa si era aperta con una simpatica iniziativa messa in atto dalla Fondazione Pergolesi Spontini che alle ore 17 ha aperto il portone del Teatro per accogliere alcune dozzine di persone interessate a visitare non solo l’arcinota sala del Pergolesi, ma anche luoghi solitamente chiusi al pubblico. Simpatica e divertentissima la prima accoglienza quando due giovani, nei rispettivi ruoli, hanno cominciato a raccontare la storia del musicista jesino, quelle della sua famiglia e le vicende legate alla breve esistenza del compositore. A narrare la storia di fronte al pubblico seduto in platea, Ambra D’Atri che ogni tanto veniva interrotta da un personaggio in costume, con tanto di spolverino in mano che si trovava su un palchetto del primo ordine. A costei, che sembrava saperne tante sul tema Pergolesi, alla fine quella che era la guida ha chiesto chi fosse e l’altra si è presentata come “Serpina, la serva” del musicista, con chiaro riferimento ad una delle opere più note del Pergolesi, vale a dire “La serva padrona”. In effetti nei panni di questa immaginaria  serva altri non c’era che Giulia Quadrelli. L’applaudita e seguita visita al Teatro Pergolesi è stata ripetuta alle ore 19.

palioaraldoMentre il piccolo corteo sfilava, le due giovani dilettavano i presenti al teatro, i curiosi visitavano la mostra fotografica del Circolo Ferretti a Palazzo dei Convegni, nella chiesa di San Nicolò si è svolto il convegno “Donne nel medioevo”, a cura del Comitato storico scientifico dell’Ente Palio San Floriano al temine del quale alcune delle 13 locande hanno iniziato l’attività di ristorazione che vedrà il culmine nelle serate prossime.  In serata, proprio in prossimità delle taverne aperte, è prevista l’esibizione di gruppi storici. Alle ore 21, nuova iniziativa del Pergolesi che questa volta ha proposto  l’omaggio del festival Pergolesi Spontini: “Vento di soave” Papi, imperatori, armi ed amori sotto l’aquila sveva. Concerto lirico “L’Opera Femminile”.

Andreoli immobiliare 01-07-20

(sedulio.brazzini@qdmnotizie.it)

foto di Pino Nardella e Sedulio Brazzini

video di Pino Nardella

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.