Connect with us

Cronaca

POGGIO SAN MARCELLO / COMPAGNIA “G. BRUCIAFERRI”, TORNA IN SCENA IL VERNACOLO: LAVORO TRATTO DA UNA STORIA VERA

POGGIO SAN MARCELLO, 25 febbraio 2017 – La compagnia teatrale “G. Bruciaferri” di Poggio San Marcello nella sua 32ma stagione, va in scena con un nuovo lavoro in vernacolo, tratto da una storia vera. Una nuova commedia brillante in tre atti scritta da don Maurizio Fileni tratta da un fatto realmente accaduto nell’immediato dopoguerra che la compagnia teatrale “G. Bruciaferri” ha l’onore di rappresentare a marzo nel bellissimo teatro Comunale di Poggio San Marcello e verrà replicata a fine marzo al teatro Comunale di Montecarotto.

Come di consueto anche quest’anno la compagnia si avvale di nuove leve oltre ad avere le stesse colonne portanti che da anni danno lustro a questo gruppo teatrale che immancabilmente da oltre 30 anni continua a sfornare successi che vengono rappresentati dapprima nel piccolo ma accogliente teatro di Poggio San Marcello e successivamente nei vari teatri o nelle piazze della provincia e non solo.

ZIO ‘RIGO” questo è il titolo del lavoro che la Compagnia “G, Bruciaferri” porterà in scena il 4 marzo 2017 alle ore 21,15 con una serie di repliche già previste, vuole raccontare la storia di una normale famiglia dei giorni nostri alle prese con i problemi di oggi: tirare avanti una famiglia, con gli anziani, i figli, il lavoro, ecc.. ma l’arrivo di un parente inaspettato mette un po’ in fermento tutta la situazione e ne esce un quadro molto vivace ed interessante.

Sotto la regia di Luca Venanzi gli attori: Lorenzo Venanzi, Federica Barchetta, Luigino Bucciarelli, Silvia Barchetta, Riccardo Michelangeletti, Leonardo De Angelis, Franco Gasparini, Enrico Coppa, Chiara Rigucci e Mauro Venanzi debutteranno sabato 4 marzo alle 21,15 a Poggio San Marcello con repliche domenica 5 marzo alle 17,15, sabato 11 marzo alle 21,15, domenica 12 marzo alle 17,15 ed a Montecarotto sabato 25 marzo alle 21,15 e domenica 26 marzo alle 17,15.

Negli ultimi anni la Compagnia Teatrale “G. Bruciaferri” affiliata alla FITA Teatro Nazionale ed alla FITA GATT MARCHE ha devoluto una parte degli incassi a favore di popolazioni svantaggiate e situazioni particolari come il terremoto in Emilia Romagna, l’alluvione a Senigallia ed in tante altre situazioni.

 

 

Continua a leggere
Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sette − quattro =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Cronaca

JESI / PIAZZA PERGOLESI ANCORA TEATRO DI UN MESSAGGIO MINATORIO

Scritta piazza Pergolesi

JESI, 16 agosto 2018Non è finita. Un altro messaggio dai toni, è il caso di dire, roventi e minatori ha fatto la sua comparsa, lunedì scorso, in piazza Pergolesi dopo quello che aveva coinvolto il sindaco Massimo Bacci.

Tracciato con un gessetto bianco sul muro accanto alla galleria d’arte 2G in modo molto esplicativo recita, in un misto di italiano e lingua locale: «Viscido comunista te damo fogo, lascia lavorà Bacci». La firma affidata al simbolo della svastica, stavolta in pennarello nero (foto in primo piano).

Quasi un botta e risposta, dunque, rifacendosi all’altro messaggio, comparso alla fine di luglio, sempre da quelle parti, dove al primo cittadino, in sostanza, non si augurava proprio una lunga vita. Di qui la reazione di tanti, cittadini e forze politiche, che espressero solidarietà al Sindaco.

Galleria d'arte 2G

Il messaggio minatorio scritto sul muro accanto alla galleria d’arte

Chi esercita la propria attività in piazza Pergolesi, vista la presenza del cantiere, non vede di buon occhio l’opera di restyling soprattutto perché la recinzione ne ha relegato in secondo piano la visibilità. Ma le polemiche sono state e sono a tutto campo, visto che è sorto anche un comitato – Nessuno tocchi Pergolesi – avverso allo spostamento della statua previsto dal progetto. Comunque, posizioni che non hanno mai travalicato la soglia della correttezza dialettica. Stavolta un bis che lascia perplessi.Piazza Pergolesi

E al quale fa riferimento Vittorio Massaccesi, ex sindaco e tra i promotori del comitato Nessuno tocchi Pergolesi, il quale si è sentito in dovere di intervenire con una nota, inviata proprio a Bacci, nella quale intende «rimarcare, come da sempre, la totale condanna di ogni parola e di ogni azione che non rispetti la persona di chiunque e la liberà democratica. Si può non essere d’accordo sulla soluzione di un problema  cittadino  – e io sono uno di quelli in merito al monumento Pergolesi – ma a nessuno è permesso venire meno al rispetto totale delle persone e, più ancora, di chi democraticamente è delegato a rappresentare i cittadini e la città. A te e a quanti in qualche modo si intende colpire con inaccettabili espressioni e simboli, esprimo tutta la mia solidarietà».

(p.n.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

Cronaca

CUPRA MONTANA / AUTO AVVOLTA DALLE FIAMME MENTRE È IN MARCIA

Auto in fiamme

CUPRA MONTANA, 15 agosto 2018Auto in fiamme a Poggio Cupro intorno alle 12.30 di oggi mentre il veicolo era in marcia.Auto in fiamme

Il conducente si è accorto del fuoco che si stava sprigionando dal vano motore e ha richiesto l’intervento dei pompieri i quali, una volta sul posto, hanno spento l’incendio.

I Vigili del Fuoco hanno provveduto anche a domare le fiamme che avevano attecchito alla scarpata vicino alla quale il mezzo era stato costretto a fermarsi. Nessuna persona è rimasta coinvolta.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

Alta Vallesina

FABRIANO / PERDE IL CONTROLLO DELLA MACCHINA ED ABBATTE PALO DELLA LUCE

FABRIANO, 15 agosto 2018 – Incidente poco prima delle ore 13 lungo viale IV Novembre, protagonista del fatto una fabrianese di 60 anni.

La donna stava percorrendo il viale verso la stazione, quando per cause ancora in fase di accertamento, ha perso il controllo ed è andata ad impattare contro un palo della luce.

Nell’impatto (oltre a danni consistenti alla vettura della donna) danneggiato il palo della pubblica illuminazione ed una vettura parcheggiata poco distante.

La plafoniera del palo della luce, infrangendosi e cadendo al suolo ha anche leggermente danneggiato una terza autovettura che procedeva nel senso di marcia opposto. Nessun urto tra queste due macchine.

Totale tre macchine coinvolte.

Sul posto immediato l’arrivo della Polizia Municipale e dei Vigili del Fuoco. Che hanno regolamentato il traffico e messo in sicurezza l’area dell’incidente.

La donna è stata poi soccorsa dai sanitari del 118 (non ha mai perso conoscenza), che l’hanno poi trasportata presso il pronto soccorso dell’Ospedale Profili. Le condizioni non desterebbero preoccupazione.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Continua a leggere

Ti possono interessare

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - per la pubblicità: commerciale@qdmnotizie.it - tatufoli.commerciale@qdmnotizie.it - tel. +39 349 1334145