Connect with us

Alta Vallesina

PUNTO NASCITA / Santarelli, «Il ministero non può imporre la chiusura, la Regione può decidere diversamente»

Nuova presa di posizione del primo cittadino espressa tramite social network

 

FABRIANO, 18 febbraio 2020 –  Qualche giorno fa ho appreso che in Emilia Romagna ci sarebbe l’intenzione di riaprire alcuni punti nascita in aree geograficamente disagiate.

La notizia mi è giunta prima dell’incontro con la Sottosegretaria Zampa e chiaramente è stato uno dei principali argomenti di discussione nella riunione che abbiamo avuto mercoledì scorso al Ministero dove ho anche sottoposto la situazione della localizzazione degli ospedali nella nostra regione con i relativi servizi evidenziando l’assenza di assistenza alla fascia pediatrica in tutto l’entroterra.

La strada indicata dal Ministro Speranza segue quella tracciata dal suo predecessore e si basa sugli stessi principi: a 4 anni dall’applicazione della norma c’è la possibilità di analizzare quanto fatto e applicare dei correttivi se e dove necessario.

Ho letto diversi articoli e dichiarazioni su quanto sta succedendo in Emilia Romagna e sono contento di aver trovato una costanza nell’informazione data: la regione può in autonomia decidere di tenere aperti i punti nascita. Riporto in particolare un passaggio che ricalca perfettamente quanto ho avuto modo di dichiarare in diverse occasioni:

<<Nel lontano 2017, al netto delle proteste dei comitati locali, la questione sembrava ormai un caso chiuso. “Abbiamo fatto tutto quello che potevamo fare”, disse Bonaccini. La Regione sostiene di aver dovuto prendere atto del diniego alla deroga arrivato da Roma, anche se il ministero non può “imporre alcuna chiusura”. “Sono stata quattro volte al ministero – rivela Emanuela Cioni, del comitato di Porretta – e i miei interlocutori mi hanno sempre detto che la Regione avrebbe potuto decidere diversamente”>>

Sono due i passaggi che mi interessano e che confermano quanto ho sempre detto: Il ministero non può imporre la chiusura e la regione può decidere diversamente

In più occasioni ho sostenuto le stesse cose ricevendo accuse di voler solo scaricare le responsabilità. Individuare i responsabili è indispensabile per provare a contrastarne le decisioni. Ma a volte nella nostra città la voglia di colpire “l’avversario” di turno è più forte della volontà di voler risolvere i problemi e si perde di vista l’obiettivo che dovrebbe sempre essere il bene comune.

Quello che sta succedendo in Emilia Romagna è questo: la regione si fa carico della riapertura dei punti nascita assumendosene le responsabilità in maniera piena. È chiaro che la prossimità delle elezioni contorna tutto con un alone di opportunismo elettorale. Ma quello che a me interessa in questo momento è avere la conferma, io non ne avevo bisogno perché lo sapevo già, che la regione può lasciare aperto o addirittura riaprire un punto nascita di sua iniziativa indipendentemente da quanto indicato dal comitato punto nascita nazionale. Una questione di volontà.

Altro discorso è la annunciata volontà di revisione del decreto 70/2015 che apre le porte a uno scenario più ampio.

Gabriele Santarelli, sindaco di Fabriano
Condividi
  
    

news

Marche news22 minuti fa

Covid-19 / Nessun decesso, ma cresce ancora l’incidenza

Cresce anche oggi (da 48 a 50) il numero dei pazienti ricoveri nei reparti non intensivi marchigiani di Redazione Ancona,...

Attualità3 ore fa

Chiaravalle / Nel ricordo di Gianni Lupini la sua bicicletta esposta all’Isola

Nella sede dell’associazione per omaggiare l’artista dalla cui inesauribile vena creativa sono nate, negli anni, tante splendide sculture di Gianluca...

Cronaca4 ore fa

Jesi / Giornata mondiale del cuore: Croce Verde tra gli studenti – VIDEO

Sarà presente il 29 settembre al Liceo da Vinci per promuovere la prevenzione di quelle malattie cardiovascolari causa annualmente di...

Cronaca9 ore fa

Jesi / Parco urbano al Granita e ciclabile all’Asse Sud

Lavori in vista per la parte bassa della città, sarà immersa nel verde la pista all’altezza del Conad di Redazione...

Eventi & Cultura9 ore fa

Jesi / Strip Art: sogni e realismo nei maestri del fumetto

Inaugurata presso la Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi, a Palazzo Bisaccioni, la mostra itinerante con le opere originali dei...

Attualità9 ore fa

Scorcelletti / “Noi Randagi della Vallesina”: «Chi salva una vita, salva il mondo intero»

L’appello a sterilizzare: «Diciamo basta, non abbandonate, un animale è un essere vivente e come tale ha bisogno anche di...

Attualità9 ore fa

Apiro / Ecorow Panatta: vogatore energy free senza collegamento alla rete elettrica

Ultimo nato della linea Ecoline, ideale per lo svolgimento dell’esercizio di Indoor Rowing per un uso professionale in palestra ma...

Eventi & Cultura9 ore fa

Jesi / “Grease”, il musical della Compagnia della Rancia al Teatro Pergolesi

In 25 anni di successi strabilianti in Italia si è trasformato in una macchina da applausi, cambiando il modo di...

Marche news9 ore fa

Alluvione / «Evento millenario», il rapporto della Protezione Civile

L’eccezionalità delle caratteristiche di quanto è successo in tale portata ha una probabilità di accadimento di una volta oltre mille...

il parere dell’esperto9 ore fa

Medicina / L’armadietto dei medicinali

Febbre, ustioni, asma o allergie: ecco i farmaci da tenere in casa ricordandosi di controllare sempre la data di scadenza...

Meteo Marche