Connect with us

Alta Vallesina

SASSOFERRATO / ALDO MORO. IL RUOLO DELLA POLITICA, L’IMPEGNO PER LA DEMOCRAZIA

SASSOFERRATO, 3 maggio 2018 – Sono trascorsi quarant’anni dalla tragica uccisione di Aldo Moro e dei cinque uomini della sua scorta, eppure la memoria di quella vicenda è ancora viva.

E’ una vicenda che ha segnato profondamente la vita politica ed istituzionale del nostro paese ed è ancora presente nell’immaginario collettivo: “Quei 55 giorni della prigionia – ha scritto lo storico Pietro Scoppola – furono giorni di una passione intensa che coinvolse profondamente il nostro paese. L’immagine di quel volto dignitoso e sofferente lasciò un segno profondo”.

Organizzato dall’Istituto internazionale di Studi Piceni “Bartolo da Sassoferrato”, in collaborazione con il Centro Studi don Giuseppe Riganelli e con il patrocinio del Comune di Sassoferrato, si terrà domenica 6 maggio alle ore 11 a Sassoferrato, nella Sala del Consiglio Comunale, un incontro che vedrà protagonista, in qualità di relatore, il giornalista e storico Marco Damilano, direttore de “L’Espresso” ed editorialista de “La7”, autore del recentissimo volume, edito da Feltrinelli, Un atomo di verità. Aldo Moro e la fin della politica in Italia.

L’incontro, sul tema: “Aldo Moro. Il ruolo della politica, l’impegno per la democrazia”, è promosso per il quarantennale e vedrà anche l’intervento di Maurizio Verdenelli: I marchigiani nella vicenda Moro.

Indirizzi di saluto e presentazione del Sindaco di Sassoferrato, Ugo Pesciarelli, di Carlo Cammoranesi, Presidente del “Centro Studi don Giuseppe Riganelli”, e Galliano Crinella, Presidente dell’Istituto internazionale di Studi Piceni “Bartolo da Sassoferrato”. L’incontro sarà moderato da Francesco Iacobini.

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.