Connect with us

Attualità

FALCONARA / Asilo “Sirenetta” ancora chiuso, vaccini a ritmo serrato

Non si conosce ancora la data della riapertura visto l’aumento delle positività al virus, al Circolo “Leopardi” intanto continuano le somministrazioni del siero

FALCONARA, 21 aprile 2021 – L’asilo nido Sirenetta di Palombina resterà chiuso nei prossimi giorni e non si conosce ancora la data della riapertura.

E’ quanto ha ufficializzato il Comune dopo che lunedì scorso il sindaco Stefania Signorini aveva firmato un’ordinanza sindacale per interdire la funzionalità della scuola di via Flaminia visto l’aumento dei casi di Covid all’interno delle classi. In un primo tempo erano state decise le quarantene di singole sezioni ma, con l’estendersi del contagio, come da protocollo, è stato chiuso l’intero nido, dislocato su due piani. Quattro alunni e tre insegnanti sono risultati positivi al Coronavirus.

Tra i piccoli alunni non ci sono neonati ma i bambini di età superiore. All’asilo nido Sirenetta di Palombina sono una trentina gli iscritti. Le avvisaglie di contagi c’erano state una decina di giorni fa, all’inizio della settimana scorsa, con una prima ordinanza firmata dal sindaco Signorini il 12 aprile per accertare la quarantena di un primo gruppo a seguito di una positività riscontrata nella scuola.

Tre giorni fa sono state messe in quarantena altre classi, fino alla decisione finale di chiudere tutto per evitare l’estensione del contagio e la creazione di un vero e proprio focolaio all’interno del nido. Il conteggio dei casi è ancora parziale, dato che si è ancora in attesa dell’esito del tampone molecolare per rilevare la presenza del virus.

«Da martedì scorso – dice il sindaco Stefania Signorini – l’asilo nido è chiuso e resterà chiuso e non possiamo dire oggi quando potrà riaprire anche perché attendiamo di sapere i risultati dello screening rivolto a tutto il personale della scuola e a tracciare gli eventuali contatti dei positivi. Come abbiamo sempre fatto – sottolinea il Sindaco, smorzando qualche polemica innescata da alcuni genitori – anche questa volta abbiamo scrupolosamente seguito il protocollo e le indicazioni forniteci dall’Asur».


I dati relativi al Comune di Falconara per quello che riguarda l’emergenza sono ulteriormente migliorati: 146 i positivi e 360 le persone che devono osservare la quarantena.
Nel frattempo al Circolo sociale Leopardi di via dello Stadio, scelto dall’Asur come punto vaccinale della città (foto in primo piano), proseguono a ritmo serrato le vaccinazioni e si sta lavorando per migliorare un’organizzazione che comunque i falconaresi mostrano di apprezzare anche grazie all’impegno dei tanti volontari.

«Siamo sempre al servizio della comunità – affermano Tarcisio Pacetti e Marco Menotti del Gruppo Amici dello Sport – e anche ieri sono state vaccinate oltre 80 persone, con il totale che vede circa 580 falconaresi già sottoposti a vaccinazione. Non ci sono stati problemi particolari, solo piccoli disguidi che stiamo velocemente superando».

Proprio per migliorare ancor più le prestazioni è previsto per venerdì mattina 23 aprile un incontro tra il sindaco Signorini, il dott. Piero Donati, coordinatore dei medici, l’ing. Michele Mezzelani e Pierpaolo Pisapia dell’ufficio informatico comunale, il Gas e la Protezione Civile per organizzare al meglio il servizio di prenotazione del vaccino.

«Vogliamo farci trovare pronti analizzando accuratamente ogni situazione – dice Pierpaolo Pisapia del Ced comunale – per quando sarà possibile effettuare le vaccinazioni per i cittadini che fanno parte delle fasce di età più ampie».

Gianluca Fenucci

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  


Meteo Marche