Segui QdM Notizie

Cronaca

Jesi Polizia Locale, nei primi 6 mesi 623mila euro di sanzioni e 162 incidenti rilevati

Nel report le sanzioni maggiori hanno riguardato le mancanze di assicurazione del veicolo, della revisione, della precedenza in occasione di sinistri stradali, la sosta in posti riservati ai portatori di handicap

Jesi – L’attività della Polizia Locale sul fronte della sicurezza stradale ha dato importanti risultati nel corso del primo semestre 2024.

Grazie agli strumenti tecnologici in dotazione al Comando e attraverso nuove modalità operative, è stato possibile bloccare 93 veicoli che circolavano sprovvisti di assicurazione e 446 per mancata revisione.

Sulla base delle contestazioni al Codice della strada sono stati sottoposti a sequestro amministrativo 103 veicoli, mentre altri 20 sono stati fermati. Tra le cause che hanno portato a tali provvedimenti anche la circolazione senza patente di guida, sia perché mai conseguita, sia perché ritirata per precedenti violazioni.

Diversi anche i documenti di guida che la Polizia Locale ha scoperto essere contraffatti, specialmente quelli provenienti da paesi extraeuropei.

Gli incidenti stradali rilevati dalle pattuglie sono stati 162, una decina in più rispetto a quelli dello stesso periodo dello scorso anno. Le violazioni al Codice della strada accertate dagli agenti e dagli ausiliari del traffico sono state complessivamente 6.557 (un migliaio in più rispetto allo scorso anno) per un controvalore di 623mila euro.

Le sanzioni maggiori hanno riguardato la mancata assicurazione del veicolo, la mancata revisione, la mancata precedenza in occasione di sinistri stradali, la sosta in posti riservati ai portatori di handicap. 

Sempre nell’ambito dell’attività di sicurezza urbana, gli agenti della Polizia locale hanno effettuato 44 informative all’Autorità giudiziaria e proceduto a 3 arresti, due in collaborazione con i Carabinieri per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e una per resistenza e violenza a pubblico ufficiale.

© riproduzione riservata

Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News