Connect with us

Breaking news

BREAKING NEWS / RUBA CAPI FIRMATI, BLOCCATO MENTRE STAVA FUGGENDO

Entrato in una nota catena di abbigliamento, ha trafugato merce per un valore di oltre 300 euro tagliando la morsa anti-taccheggio con un paio di forbici

ANCONA, 6 novembre 2019Ruba in un negozio capi firmati per l’ennesima volta, un 24enne è stato bloccato mentre cercava di scappare. È successo l’altro ieri in via Scataglini ad Ancona.

Il giovane era già noto alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio, essendo un collaudato ed esperto ladro di abbigliamento griffato. Verso le 16, gli agenti delle volanti hanno notato il giovane correre a testa bassa in via Scataglini, dribblando le auto in sosta e inseguito da un addetto alla vigilanza che gli gridava di fermarsi.

I poliziotti hanno riconosciuto subito il fuggitivo e hanno portato l’auto di servizio davanti al malvivente, che si è dovuto fermare, estenuato dalla corsa e sorpreso dalla Polizia.

«Ci risiamo….Ancora voi!» avrebbe esclamato.

Il giovane era entrato in un negozio di una nota catena di abbigliamento prelevatndo due felpe, una t-shirt, un pantalone in felpa e un giubbino nel reparto sportivo, per un valore di oltre 300 euro. Ha quindi tagliato con una forbice le placche anti-taccheggio, per poi scappare, cercando di eludere i sistemi antifurto e gli addetti alla sorveglianza.

Nonostante i suoni delle barriere alle casse, l’uomo a testa bassa e con scarpe da ginnastica è fuggito e ha cercato di nascondersi tra il traffico dell’arteria stradale, particolarmente intenso in quell’ora del pomeriggio.

Il 24enne è stato bloccato mentre indossava le felpe e la t-shirt l’una sull’altra, mentre i pantaloni e il giubbino erano raggomitolati all’interno della sua giacca. Da una immediata perquisizione, nella tasca posteriore dei pantaloni i poliziotti hanno rinvenuto delle forbici da cucina, lunghe circa 20 cm di colore nero e blu: un attrezzo importante e indispensabile per il malvivente perché gli garantiva di liberare, con una tecnica ormai più volte da lui collaudata, tutti i capi di abbigliamento dalla morsa dei sistemi di blocco anti-taccheggio.

L’anconetano è stato accompagnato negli Uffici della Questura, dopo le formalità di rito è stato tratto in arresto e posto in stato di detenzione domiciliare. Ieri mattina il Tribunale di Ancona ha convalidato l’arresto e ha applicato al giovane la misura cautelare dell’obbligo di firma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.