Segui QdM Notizie

Chiaravalle

Chiaravalle Il noto politico Ivano Rocchetti derubato in pieno centro storico

«Ho riflettuto amaramente sul fatto che anche a Chiaravalle la delinquenza è giunta a livelli incredibili»

di Gianluca Fenucci

Chiaravalle, 14 maggio 2022 – «Ho avuto paura e poi ho riflettuto amaramente sul fatto che anche a Chiaravalle la delinquenza è giunta a livelli incredibili: occorre fare qualcosa per evitare che accadano episodi come quello di cui sono stato vittima».

Ivano Rocchetti è un personaggio molto conosciuto in città, da sempre attivo in politica prima nella Dc e poi nel Pd, è stato per diverse legislature consigliere comunale ed è tutt’ora dirigente del Pd.

Ivano Rocchetti

Giovedì scorso, intorno alle 20.45, Rocchetti aveva parcheggiato la sua Panda in Piazza Mazzini, vicino al negozio di elettrodomestici Sartini, per andare verso Corso Matteotti.

«Mentre camminavo – ricorda Ivano Rocchetti che ha denunciato ai Carabinieri la rapina subita – e stavo indossando giubbotto e borsello, in un attimo sono stato affiancato da due giovani e un terzo mi è venuto incontro frontalmente. Quando mi è arrivato addosso mi ha strappato con violenza il borsello dalle mani per poi fuggire, insieme agli altri due, prima in via Giordano Bruno e poi imboccando via Spartaco, vicino all’abbazia. I tre avranno avuto circa 15 o 16 anni».

Rocchetti ha cercato di inseguirli correndogli dietro ma chiaramente i giovani lo hanno distanziato.

«Gridavo loro di lasciare il borsello visto che all’interno non c’erano soldi, solo pochi spiccioli, ma c’erano documenti per me importanti, carte di credito, bancomat, carta d’identità elettronica, tessera sanitaria. Ho provato a raggiungerli ma all’incrocio tra via Giordano Bruno e via Spartaco non li ho più visti: si erano dileguati in pochi attimi e di loro non c’era traccia. Ho subito telefonato al 112 e pochi minuti dopo è giunta sul posto una pattuglia di Carabinieri».

Rocchetti è rimasto sconcertato e preoccupato dall’episodio.

«Erano tutti giovanissimi, avranno avuto 15 o 16 anni, avevano i capelli corti, vestivano scarpe da tennis, bermuda e pantaloncini, non erano molto alti. La cosa che maggiormente mi amareggia è il constatare che anche a Chiaravalle la delinquenza sia giunta a livelli molto preoccupanti e che i protagonisti di questi episodi siano molto giovani».

©riproduzione riservata

News