Connect with us

Alta Vallesina

FABRIANO / «Città ostaggio di vandali…ed innamorati»

«Inciviltà in centro storico»: Olindo Stroppa chiede nuove telecamere di sorveglianza

 

FABRIANO, 5 febbraio 2020 – Ancora una volta un dito puntato contro il degrado: il consigliere comunale di Forza Italia Olindo Stroppa torna all’attacco e si scaglia contro incivili e vandali.

Ricorda le denunce passate Stroppa (leggi l’articolo) e rincara la dose ricordando le scritte trovate all’interno del loggiato San Francesco «Uno dei siti più frequentati da cittadini e turisti in quanto ingresso della biblioteca comunale e adiacente all’oratorio della Carità».

“Perché non è stato fatto nulla per evitare questi ulteriori atti vandalici?”

Torna alla carica il consigliere forzista, e ricorda l’urgenza di nuove telecamere di controllo al posto di quelle già esistenti «Essendo a bassa risoluzione non permettevano di identificare gli autori di atti incivili. Inoltre – prosegue Stroppa – ne servirebbero di nuovo nei punti più critici della città come le Conce, dove oggi si stanno investendo importanti risorse per riqualificare la zona con la realizzazione di locali adibiti alla valorizzazione delle fabbricazione della carta e della filigrana. La risposta fu affermativa, ammisero che effettivamente Fabriano necessitava di un nuovo sistema di videosorveglianza, tutto questo fu avvalorato in seguito dall’approvazione in bilancio dei fondi necessari per l’istallazione di nuove telecamere. In Cina riescono a costruire un ospedale in dieci giorni, possibile che noi in due anni non riusciamo a piazzare alcune telecamere?».

«Escludendo la difficoltà economica nel reperire soldi per la realizzazione dell’opera perché, lo ripeto fino alla noia, in questo periodo di denari nelle casse comunali ce ne sarebbero per poter rimettere a lucido la città, le cose sono due – attacca Stroppa –  o si tratta di incapacità organizzativa, oppure stanno aspettando l’ultimo periodo del loro mandato per realizzare tutte le opere programmatee cercare di recuperare quei consensi che hanno perso, con la solita politica della pancia. Attenzione, cittadini sono stanchi di vedere il degrado in cui versa il territorio si aspettavano il cambiamento ma sembra che poco o nulla sia cambiato».

E poi, recentissima, di ieri sera, la nuova denuncia social (foto di copertina): innamorati e vandali a pochi giorni da San Valentino.

«Così si presenta oggi il muro di contenimento del fiume Giano alle Conce nei pressi della Chiesa della Madonna delle Grazie.
Non c’è limite alla stupidità umana».

(s.s.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.