Segui QdM Notizie

Attualità

FABRIANO I LUOGHI DELL’UNESCO, PRIMA TAPPA IL PADIGLIONE “RINASCO”

Il nostro viaggio per raccontare come la città si prepara all’importante evento

 

FABRIANO, 18 aprile 2019 – Siamo in prossimità dell’evento Unesco che si svolgerà dal 10 al 15 giugno, e il primo padiglione in cui sono iniziati i lavori di allestimento è quello situato a Palazzo Podestà, il Padiglione “Rinasco”, dedicato al tema della città resistente alle calamità naturali e artificiali. “Sono stati invitati i rappresentanti dell’amministrazione del cratere sismico, per promuovere il territorio” dice l’assessore Ilaria Venanzoni “Il sindaco di San Ginesio ad esempio sta preparando del materiale per pubblicizzare il territorio, essendo zone dove chiaramente c’è poca affluenza e mancano le strutture per accogliere. L’obiettivo non è quello di parlare di ricostruzione, ma di fare da volano per tutto il territorio. Ovviamente il tema non fa riferimento solo al terremoto, ma a tutto ciò che può intaccare quelli che sono beni culturali e sociali, pensiamo ad esempio a ciò che è accaduto a Notre Dame.”

Il padiglione verrà gestito da Francesca Merloni, Unesco Goodwill ambassador per le Città Creative; per gli altri padiglioni invece si cominceranno gli allestimenti i primi di maggio.

La scelta degli spazi è stata fatta, come nel caso del Museo della Carta, per valorizzare l’eccellenza che si ha nel territorio, un modo per dare un riconoscimento a una struttura che fa dei numeri importanti; per quanto riguarda il Montini si vuole  riqualificare un luogo dismesso, e fare in modo che duri anche dopo l’evento.

“Poi c’è la Pinacoteca” conclude l’assessore “in cui non verrà allestito un padiglione vero e proprio, ma ospiterà un’opera di grande valore per cui avrà comunque i riflettori puntati su di sé.”

Sara Marinucci

© RIPRODUZIONE RISERVATA

News