Connect with us

Alta Vallesina

FABRIANO / LUCE E SILENZI: ORAZIO GENTILESCHI ILLUMINA LA PINACOTECA

“La luce e i silenzi”, il seicento marchigiano in mostra

 

FABRIANO, 1 agosto 2019 – Alla scoperta di Orazio Gentileschi e dei Caravaggeschi: da domani e fino all’otto dicembre la Pinacoteca Civica “Molajoli” accoglierà le opere dell’artista pisano.

La mostra è parte integrante del progetto chaimato “Mostrare le Marche“, per un percorso creato per cercare di ridare slancio ai territori colpiti dagli eventi sismici del 2016. Percorso nato dopo la firma del protocollo d’intesa fra Regione, MiBAC, ANCI Marche, Conferenza Episcopale e Comuni di Macerata, Ascoli Piceno, Fermo, Loreto, Matelica e Fabriano.

Coinvolgerà non solo la Pinacoteca ma anche due evidenze storico-artistiche molto importanti della città, il Duomo e la Chiesa di San Benedetto. Un vero e proprio viaggio nelle Marche del Seicento.

La mostra

Fabriano e il suo territorio a raccontare un altro grande artista – Orazio Gentileschi – che lavorò e soggiornò nelle Marche nel secondo decennio del Seicento, puntando i riflettori
sulla sua attività marchigiana con importanti scoperte, confronti, anche inediti, e un ulteriore approfondimento del rapporto di Gentileschi con Caravaggio e l’influenza che questo suo caravaggismo ebbe sulla regione.

Fabriano, per la sua posizione e la sua storia è universalmente riconosciuta come osservatorio speciale e privilegiato sui fatti artistici che, a partire dalle Marche, hanno avuto poi un impatto ben più vasto. Dopo l’esposizione su Gentile da Fabriano nel 2006 e il prestigioso riconoscimento ricevuto dall’Unesco, la città ospita un’altra grande mostra sulla figura e l’attività di Orazio Gentileschi, pittore commovente, caravaggesco elegiaco e limpido, che rivela uno speciale focus nel momento fabrianese e marchigiano.

La mostra infatti riunisce i capolavori realizzati tra Ancona (1606-1607) come la sublime “Circoncisione”, con quelli del periodo fabrianese (1613-1619), con “La Vergine del Rosario” oggi nella Pinacoteca Civica, la “Visione di Santa Francesca romana” oggi a Urbino (Galleria Nazionale delle Marche), l’intensa “Maddalena” per l’Università dei Cartai, nucleo di una stanza tematica in cui Gentileschi viene messo a confronto con Guerrieri, il grande caravaggesco marchigiano cui è riservata una mostra nella mostra, Baglione, Turchi, Valentin, Vouet, Cagnacci e molti altri.

Infine, le opere della Cattedrale di San Venanzio, tra cui la Crocefissione, e della Chiesa di San Benedetto, contesti ricchissimi, sono parte integrante del progetto e del percorso espositivo e riflettono, a gradazioni
diverse, la conversione caravaggesca dell’artista.

Orari e costi

Apertura ufficiale da domani mattina, e sarà accessibile fino al prossimo 8 dicembre. Orari d’apertura da agosto a settembre dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 19.30. Da ottobre a chiusura dell’esposizione dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18. La mostra sarà chiusa ogni lunedì ed il giorno di ferragosto. Ingresso 5 euro, gruppi con più di 20 persone 4 euro a testa, gruppi scolastici (più di 15 studenti) 3 euro, over 65 4 euro e under 18 3 euro. Mentre sarà ingresso gratuito per portatori di handicap, loro accompagnatori, accompagnatori di gruppi, minori di 6 anni e residenti nel comune di Fabriano.

(redazione)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   

Granpanda 03-04-20


Meteo Marche