Connect with us

Alta Vallesina

FABRIANO / Shoah: un giorno per non dimenticare la memoria

“Meditate che questo è stato: vi comando queste parole”

 

FABRIANO, 26 gennaio 2020 – Un ricordo con voce sofferta, per una storia che racconterà la brutalità dello sterminio e la “difesa della razza”. Uno sterminio che colpì anche quelli considerati “diversi”, disegnando un destino comune anche per omosessuali, oppositori politici, minoranze etniche e portatori di handicap.

Nel giorno della memoria voci ed interventi che racconteranno la “banale normalità” di uno sterminio “gestito” con la lucida routine dei contabili e la crudeltà dei carnefici.

Il Comune di Fabriano in occasione del “Giorno della Memoria” organizza lunedì 27 gennaio nella sala “Dalmazio Pilati” della Biblioteca Multimediale “R. Sassi” un incontro per non perdere la memoria della Shoah, per non perdere lo sterminio di milioni di persone accusate di essere “Diverse”.

A sostegno dell’organizzazione il Consiglio comunale junior, LabStoria Fabriano e gli istituti secondari superiori della città di Fabriano.

Questo il programma

La manifestazione partirà alle 17, con i saluti dell’Assessore Venanzoni, successivamente il tema “La memoria contro l’odio” a cura di Terenzio Baldoni presidente LabStoria Fabriano

Passo avanti con la testimonianza degli studenti degli istituti superiori a seguito della visita al Museo Ebraico di Ferrara e alle loro esperienze relative al tema a seguito della visione di film, lettura di libri o esperienze vissute.

Ultimo momento: la proiezione del film documentario di sopravvissuti al campo di concentramento e riflettere sulle parole di Primo Levi: “Meditate che questo è stato”.

(s.s.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.