Segui QdM Notizie

Attualità

Falconara Arriva Mappet per contrastare il decadimento cognitivo

Al Centro Pergoli istituzioni ed esperti illustreranno il progetto, rivolto agli over 65, vincitore del bando di Fondazione Cariverona

Falconara – Sono gli over 65 e le loro famiglie i protagonisti del progetto Mappet, premiato dal bando Domiciliarità integrata della Fondazione Cariverona.

Il progetto sarà presentato domani, giovedì 16 maggio alle ore 17 al Centro Pergoli di Piazza Mazzini e ha come obiettivo il contrasto del decadimento cognitivo degli anziani, attraverso attività intellettuali da portare avanti anche con l’utilizzo di strumenti digitali, occasioni di socialità e maggiore consapevolezza dei servizi, delle attività e delle opportunità disponibili.

Nel pomeriggio di giovedì 16 maggio, proprio per presentare il programma, è stata organizzata un’iniziativa aperta a tutta la cittadinanza e in particolare agli ultrasessantacinquenni, potenziali fruitori del progetto.

Dopo i saluti istituzionali dell’assessore ai servizi sociali Ilenia Orologio è prevista la presentazione del progetto con i servizi che saranno messi a disposizione e saranno illustrate le modalità per accedervi e per attivarli. Il pomeriggio si concluderà con un aperitivo al Caffè Letterario, all’interno del Pergoli.

Il nome Mappet è l’acronimo di modello assistenziale personalizzato e di prossimità supportato da azioni di empowerment tecnologico. È nato con lo scopo di creare e promuovere un sistema integrato di prevenzione e contrasto della vulnerabilità sociale della persona anziana.

Il distanziamento sociale imposto durante la pandemia ha indebolito le reti sociali, rafforzando il bisogno di un intervento di contrasto alla solitudine e all’isolamento. A tal fine, all’interno del progetto Mappet, è prevista la costruzione e formalizzazione di una rete multidisciplinare che unisce enti pubblici, enti di terzo settore e professionisti che si impegneranno nella presa in carico globale della persona.

La rete, coordinata dal Community Manager, lavorerà per realizzare servizi e iniziative relativi a quattro temi fondamentali: la stimolazione cognitiva, attraverso strumenti digitali ed esercizi riabilitativi personalizzati; empowerment e supporto a familiari e caregiver, in termini di benessere, sollievo, informazioni; consulenze specialistiche; coinvolgimento della comunità, per fare del tempo libero una risorsa di socializzazione.

Il progetto vede la cooperativa sociale Cooss Marche come ente capofila in collaborazione con l’associazione di volontariato Afam, Alzheimer Uniti Marche Odv, l’impresa sociale Cambiamenti Srl, l’Ambito territoriale sociale 9 e il Comune di Falconara.

«Il progetto Mappet – spiega l’assessora Ilenia Orologio – è un importantissimo strumento che aiuterà le persone anziane vulnerabili nel contrasto alla solitudine. Grazie a professionisti che parteciperanno a questo progetto, si riuscirà a contribuire a creare una rete sociale, che si è persa durante la pandemia. Un plauso va ai nostri assistenti sociali del Comune che hanno studiato e voluto questo progetto».

© riproduzione riservata

Continua a leggere
Lascia un commento
0 0 voti
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

News

0
Would love your thoughts, please comment.x