Segui QdM Notizie

Attualità

FALCONARA Mare Nostrum, in spiaggia per pulire

«Soprattutto non sporcare, poche e semplici azioni per cambiare le sorti del Mediterrano», sono le parole degli organizzatori del Rotary e Rotaract, iniziativa aperta a tutti

FALCONARA, 6 giugno 2021 – Questa mattina dalle 10 alle 13, i soci del distretto Rotaract 2090 e del Rotary 2090, che sostengono il progetto Mare Nostrum-Clean up delle spiagge, si ritroveranno a ripulire i litorali dai rifiuti contemporaneamente sulle rive del litorale di Rocca a Mare a Falconara, della Fuggitella di Fossacesia, in Abruzzo e poi a Pescara. L’iniziativa si svolgerà nel pieno rispetto delle norme anticovid, tutti potranno partecipare.

«Il progetto Mare Nostrum – spiegano gli organizzatori – è nato da una idea del Rotary Club Milano e adottato anche da altri club e dai giovani del Rotaract, oltre ad altri enti e organizzazioni che hanno a cuore il benessere degli ecosistemi acquatici. L’intento è quello di organizzare, finanziare e ripulire i corsi d’acqua minori e i litorali, recuperare e smaltire le reti da pesca abbandonate in collaborazioni con i territori e i loro enti».

L’attività di oggi, domenica 6 giugno, nasce dalla necessità di preservare l’habitat del Mediterraneo, attraverso azioni concrete per tutelare le risorse naturali e la biodiversità; l’eredità più importante che possiamo lasciare ai nostri figli. Proprio il Mediterraneo – spiegano citando una serie di dati ufficiali – si presenta particolarmente sensibile a tali problematiche a causa di rifiuti di ogni genere, nuovi abitanti del mare rischiano di incrinare definitivamente la vita di specie che per millenni hanno avuto la possibilità di vivere in armonia con l’ambiente.

«Tutti potranno partecipare – spiegano Rossella Piccirilli, governatore del Distretto Rotary 2090 e Arianna Bianchi, rappresentante distrettuale del Distretto Rotaract 2090 – basta raggiungere la nostra spiaggia, vestirsi comodi, indossare mascherina, guanti e pettorina per aiutarci a rendere più pulite le spiagge. Serve anche l’autocertificazione utile allo svolgimento dell’attività perché opereremo nel rispettodelle regole anti covid-19».

«Possiamo aiutare durante tutto l’annobisogna pulire il mare, ma soprattutto non sporcarlo, bastano poche e semplici azioni di sostenibilità per cambiare le sorti del Mediterraneo e aiutare tutti noi, è anche questo lo scopo della nostra iniziativa in spiaggia.» 

All’iniziativa aderiranno le associazioni Aigu, associazione italiana giovani Unesco, il comitato di Abruzzo e Marche e l’associazione Onlus Genitori e figli per mano.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

News