Segui QdM Notizie

Tendenze

Jesi Rotary Club “Federico II”, la serata speciale con Gaia Paradisi

La 32enne “ad” dell’omonima azienda di torneria meccanica di precisione si è raccontata: dalla morte dell’insostituibile padre Sandro ai progetti attuali e alla condivisione con la squadra di collaboratori

Jesi – Ci sono serate organizzate dal Rotary Club Federico II che regalano emozioni e sorprese.

E’ il caso della recente conviviale a cui ha partecipato Gaia Paradisi, giovane Amministratore delegato della Paradisi srl, torneria meccanica con 48 collaboratori (Gaia non li chiama mai dipendenti) che produce componentistica tornita di precisione, certificata BCorp e iscritta al registro delle Società Benefit dal 2016, molto attenta alla sostenibilità, prima tra le realtà industriali marchigiane e tra le prime in Italia ad aver aderito a questo nuovo modello d’impresa.

Laureata in ingegneria meccanica al Politecnico di Torino, 32 anni, ha trascorso un anno di studi all’estero presso l’Istituto superiore di meccanica di Parigi e un tirocinio presso la Tornos in Svizzera, leader nella produzione di macchine utensili.

«Nel 2018 – ha ricordato Gaia Paradisi – ho iniziato a lavorare come ingegnere di linea nell’azienda di famiglia ma nel 2020 purtroppo è venuto a mancare mio padre Sandro che era il presidente e l’anima dell’azienda. Ci siamo trovati di fronte a un bivio: affidarci a manager esterni o fidarci della squadra che era cresciuta con mio padre e che era stata formata da lui: ci siamo fidati dei nostri collaboratori».

La 32enne ad della Paradisi Srl racconta le difficoltà che ha trovato nella meccanica, essendo giovane donna in un mondo quasi esclusivamente maschile e le sue idee.

«Il progetto si chiama Fabbrica Comune e mira a creare una squadra direzionale a supporto dell’Amministratore delegato per dare visione e prospettiva all’azienda in chiave inclusiva e di corresponsabilità: l’obiettivo è creare un’organizzazione strutturata ma flessibile per costituire un ambiente di lavoro che favorisca il dialogo e la presa di parola a tutti i livelli. Casualmente la squadra direzionale è composta da tutte donne e ci piace definirci un’azienda metalmeccanica a trazione femminile».

«Poi il progetto dei Venerdì in Paradisi – ha sottolineato Gaia mentre veniva omaggiata dalla presidente del Rotary Club Federico II° Roberta Carotti -, incontri mensili riservati ai collaboratori e alle loro famiglie su temi ed esperienze culturali varie, dalla pittura alla poesia, dalla psicologia all’intrattenimento».

© riproduzione riservata

News