Connect with us
TESTATA -

Jesi

JESI / “TEMPO LIBERO PER LE FAMIGLIE”: SERVIZIO INNOVATIVO RIVOLTO ALLA PRIMA INFANZIA

tempo libero in famiglia
JESI, 26 settembre 2018 – Al via la presentazione delle domande per essere ammessi al progetto “Tempo libero per le famiglie”, uno spazio per bambine, bambini e famiglie.
Il servizio, completamente gratuito, è dedicato a bambini di età compresa tra i 12 ed i 36 mesi che non frequentano il nido d’infanzia. L’unica regola per la fruizione del servizio è quella che i piccoli ammessi dovranno essere accompagnati da un
adulto, sia esso genitore, nonno o altro.

L’iniziativa è stata presentata in Comune (foto in primo piano) da un gruppo di giovani impegnate nel sociale, a coordinare i vari interventi l’assessore ai servizi sociali, Marisa Campanelli che ha ricordato come il Comune stia cercando servizi innovativi per le fasce di popolazione più deboli.

La presentazione in Comune

Alcune delle protagoniste dell’iniziativa che si svolgerà a partire da metà ottobre negli spazi e negli ambienti del centro per linfanzia “Girotondo”, in via Nino Bixio 2, per concludersi nel mese di giugno 2019. Il progetto prevede l’attuazione di due gruppi, con un massimo di 20 coppie adulti/bambino per ogni gruppo. Il primo si riunirà una volta a settimana, nel pomeriggio del giovedì, dalle ore 16.30 alle 19.00. Il secondo, invece, avrà due opportunità settimanali: il mercoledì e il
venerdì, sempre allo stesso orario del primo gruppo.
Gli interessati potranno iscriversi solo a uno dei due gruppi e per farlo dovranno presentare un certificato dell’Asur o il libretto vaccinale. Chi volesse iscrivere i propri figli al primo gruppo potrà rivolgersi alla Coop. Sociale Cooss Marche, in viale della Vittoria 85 e contattare Silvia Benigni o Arianna Paoletti -s.benigni@coossmarche.it oppure a.paoletti@coossmarche.it -. Si
potrà anche contattare telefonicamente la coop sociale allo 0731/213660 (int.3). Nell’altro caso si dovrà contattare la coop sociale La Gemma, rappresentata da Sonia Vescovi  tramite mail sonia@lagemma.org, cellulare 370 1244534.
Mentre i piccoli saranno destinatari di servizi per il benessere altri servizi saranno rivolti ai loro accompagnatori che avranno l’opportunità di rimanere accanto ai loro bambini, curare relazioni socio culturali, confrontarsi con altre persone che vivono la stessa esperienza, incontrare educatori in grado di dare consigli idonei per la crescita e l’educazione dei piccoli.
Nel progetto sono coinvolti, oltre al comune di Jesi, anche la Cooss Marche (ente capofila), La Gemma, Atgtp (l’associazione di teatro giovani) e l’Uisp. In tutte le Marche sono 36 le strutture per l’infanzia coinvolte in una serie di attività «orientate – leggiamo in una nota – a fornire ai bambini opportunità di crescita dal punto di vista cognitivo ed emotivo; sostenere le famiglie accrescendo la consapevolezza del loro ruolo e ampliando le condizioni di accesso ai servizi all’infanzia, con effetti positivi in termini di
stabilità economica, sociale ed emotiva dei bambini; rispondere ai bisogni delle famiglie più vulnerabili,
migliorandone la qualità della vita; valorizzare la continuità delle esperienze da 0 – 6 anni; contribuire alla costruzione dell’identità del territorio regionale».
Chi fosse interessato a condividere questo progetto è invitato a dare la propria adesione, ma dovrà farlo quanto prima, considerato il numero degli ammessi.
(s.b.)
©RIPRODUZIONE RISERVATA
Condividi