Connect with us

Attualità

JESI / Via intitolata al Presidente più amato, Sandro Pertini

Via Sandro Pertini

L’Inno d’Italia e “Bella Ciao” per la cerimonia ufficiale, domenica 23 febbraio alle 10.30 nella zona industriale

JESI, 18 febbraio 2020 – Una via nella zona industriale sarà ufficialmente intitolata a Sandro Pertini (foto in primo piano). L’inaugurazione domenica 23 febbraio alle 10.30, ed è quella che parte dalla rotatoria dopo viale dell’Industria e il Ponte Bianco, in cui ha sede la Nm Technology Spa.

Per l’occasione saranno presenti l’assessore regionale al turismo e cultura, Moreno Pieroni – per rappresentare il nuovo segretario nazionale del Psi, Enzo Marraio verrà letto un messaggio – il sindaco di Jesi Massimo Bacci, autorità civili e militari. La poetessa Maria Teresa Chechile sarà madrina dell’evento, deporrà un mazzo di garofani e leggerà un breve ricordo del Presidente.

Via Pertini

Via Sandro Pertini

 

Il Presidente più amato, il più longevo della Repubblica Italiana, che rimase in carica dal 1978 al 1985, Pertini incontrò gli operai della Sima nel 1981.

Il libro di Tullio Bugari, La Simeide – Una lotta vincente, (Seri editore), racconta con dovizia di particolari quel giorno: era il 30 ottobre quando Pertini si fermò a Jesi per incontrare gli operai della Sima. La nostra città non era nell’itinerario di visita del Presidente ma gli operai chiesero di poterlo incontrare: i lavoratori riepilogarono le loro preoccupazioni e «tutta la drammaticità della crisi aziendale», quindi chiesero a Pertini di «onorarli del Suo interessamento per salvare la loro azienda e il loro lavoro».

La cerimonia di intitolazione della via cadrà nel giorno esatto dalla ricorrenza del 30° anniversario della morte del grande statista. L’iniziativa è organizzata dal Circolo di Cultura Politica Sandro Pertini di Jesi, fondato nel 1992.

La cerimonia, con il patrocinio del Comune, vedrà la partecipazione della Fondazione a lui intitolata, voluta dalla moglie, Carla Voltolina, scomparsa nello stesso anno del consorte.

Apertura con l’inno nazionale da parte del Coro Federico II che chiuderà poi con il canto partigiano che fu particolarmente caro al Presidente, “Bella Ciao”.

(e.d.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  


Meteo Marche