Connect with us

Breaking news

L’ARRESTO / RAPINA LA MADRE DI 30 MILA EURO E SI BARRICA IN CASA

L’uomo ha opposto resistenza ai Carabinieri, è stato quindi ricoverato in Psichiatria e gli sono state sequestrate diverse armi

MONTEMARCIANO, 17 dicembre 2019 – Nella notte i Carabinieri della Compagnia di Senigallia hanno arrestato un 46enne di Montemarciano per rapina e resistenza a pubblico ufficiale.

L’uomo nella serata di ieri ha aggredito fisicamente la madre e le ha sottratto 30 mila euro che la donna custodiva nella sua camera da letto.

Lei ha chiesto immediatamente l’intervento dei Carabinieri e una gazzella del Radiomobile è subito giunta sul posto. L’uomo era molto agitato e alla vista dei militari ha pronunciato offese e insulti nei loro confronti, minacciando di uccidere chiunque si avvicinasse a lui, mostrando anche una pistola.

Dopo aver compiuto questi gesti si è barricato in casa e non ha risposto alle numerose chiamate dei militari fino alle 2 di notte, quando si è affacciato alla finestra e ha espresso nuove minacce e insulti.

A quel punto i Carabinieri del Comando Provinciale di Ancona hanno fatto irruzione nell’abitazione. L’uomo si era armato di un martello da carpentiere col quale ha cercato di difendersi e sottrarsi alla presa dei militari, che sono comunque riusciti a disarmarlo e bloccarlo.

È stato quindi condotto all’ospedale di Ancona dove è stato sottoposto a trattamento sanitario obbligatorio e ricoverato nel reparto di Psichiatria, in quanto sono stati riscontrati gravi disturbi psichici.

All’interno dell’abitazione i militari hanno rinvenuto ben 31.500 euro in contanti, nascosti nell’armadio della camera da letto dall’uomo, due pistole a salve prive di tappo rosso, 31 cartucce a salve, un coltello da pesca modificato a pugnale di lunghezza pari a 28 centimentri, due martelli da carpentiere e un’ascia, tutto sottoposto a sequestro.

L’uomo è stato tratto in arresto per rapina e resistenza a pubblico ufficiale, e il magistrato ha disposto l’immediata liberazione per motivi sanitari.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi