Segui QdM Notizie

Attualità

Cingoli Bandiera Arancione, domani cerimonia di consegna

L’importante momento alle 10.30 in Piazza del Comune alla presenza del sindaco Michele Vittori e del console regionale Touring Club, Maria Pia Corinaldesi

Cingoli, 7 maggio 2022 – Domani 8 maggio Cingoli festeggia l’ottenimento della Bandiera Arancione del Tci, Touring club italiano.

L’Amministrazione comunale, onorata e felice dell’ottenimento di tanto prestigioso e ambito riconoscimento, ha organizzato in città, in accordo con il Touring club italiano, una giornata di festa per celebrare tale assegnazione.

L’evento avrà avvio, alle ore 10.15, con l’ingresso simbolico in città da Porta Pia e la partenza di un corteo, aperto dalla Banda musicale di Villa Strada, che giungerà, passando per il corso cittadino, fino alla Piazza del Comune.

Qui alle 10.30 si terrà la cerimonia ufficiale di consegna della Bandiera Arancione nelle mani del sindaco Michele Vittori da parte del Console regionale del Tci per le Marche, Maria Pia Corinaldesi. 

Tale importante momento sarà preceduto dagli interventi delle autorità e dei rappresentanti Tci e Borghi più Belli d’Italia.

Alla cerimonia sono stati invitati tutti i Sindaci Bandiera Arancione delle Marche, ciò con la speranza che la Festa di Cingoli sia anche una Festa delle Città Bandiere Arancioni di tutta la regione.

L’occasione, di alta rilevanza turistica, sarà quindi anche quella della presentazione e inaugurazione del progetto di promozione e valorizzazione turistica “Cingoli Città Virtuale” coordinato dall’assessore comunale al Turismo, Cristiana Nardi.

Seguirà una visita guidata del centro storico, in cui sarà possibile assistere all’esibizione in abiti d’epoca dell’associazione “Cingoli 1848” e godere dell’unicità del Carosello dell’Ultimo Sole presso la bottega Campanaria di Sauro Corinaldi.

La giornata si chiuderà con un brindisi “arancione” alla città di Cingoli a cura dell’Istituto Alberghiero “Varnelli”.

Le Bandiere Arancioni sono luoghi dove la qualità dell’accoglienza, la sostenibilità ambientale, la tutela del patrimonio artistico e culturale si uniscono per regalare un’esperienza di viaggio autentica. Piccoli centri che accolgono i viaggiatori grazie a comunità ospitali che, con impegno ed entusiasmo, mantengono vive le tradizioni, tutelano il patrimonio locale e animano i territori attraverso l’organizzazione di eventi e manifestazioni. 

Le Bandiere Arancioni oggi sono 267 e rappresentano l’8% delle oltre 3.200 candidature analizzate. 

La Bandiera Arancione porta benefici reali e tangibili (+ 45% arrivi e + 83% di strutture ricettive in media, dall’anno di assegnazione) e supporta un vero e proprio “circolo virtuoso”: i dati raccolti restituiscono un quadro estremamente positivo, in molti casi in controtendenza rispetto al resto del Paese. 

Grande la soddisfazione del sindaco Michele Vittori

«Si tratta di un riconoscimento di grande prestigio – ha dichiarato il primo cittadino – inseguito dalla nostra città da molto tempo».

«Issare finalmente la Bandiera Arancione sul nostro Balcone delle Marche è motivo di grande gioia e orgoglio. E’ la dimostrazione autorevolissima della bontà del lavoro fatto in questi anni nel campo della tutela e della valorizzazione del nostro grande patrimonio cittadino e della promozione turistica di questo».

«Un riconoscimento raro e ambito, ma mi sia permesso – ha aggiunto il primo cittadino – anche giusto per Cingoli, il “Balcone della Marche”, un borgo di incomparabile bellezza, dalla privilegiata posizione ambientale e paesaggistica e di grande attrazione, da sempre aperto all’accoglienza turistica».

(foto in primo piano di Gianluca Scalpelli)

News