Segui QdM Notizie

Attualità

CUPRA MONTANA Il sindaco Cerioni: «La sfida per noi è quella di esserci»

L’emergenza sanitaria costringe a radicali cambiamenti per le manifestazioni e gli eventi che rappresentano l’identità del paese

CUPRA MONTANA, 2 giugno 2020 – Quello che tutti pensavamo sulla nuova organizzazione delle feste della prossima stagione estiva e degli appuntamenti autunnali maggiori, diventerà una realtà che passerà attraverso trasformazioni e cambiamenti obbligatori e comunque dettati dalle regole anticontagio, nonostante tutto il Paese stia ripartendo nei diversi esettori.

Il sindaco di Cupra Montana, Luigi Cerioni, in ina nota di ieri informa come «a Cupramontana risultano in quarantena due cittadini e tutti i dati confermano che il contagio del virus sta diminuendo in tutto il territorio italiano». 

«Dal 3 giugno riprenderemo a muoverci anche in altre regioni d’Italia. È un rientro che dovrà essere fatto con cautela, non sappiamo quando finirà questa pandemia che sta coinvolgendo tutto il pianeta. Tutte le attività per motivi precauzionali dovranno essere svolte rispettando protocolli di salvaguardia che limiteranno ancora le nostre capacità di movimento«. 

Il sindaco Luigi Cerioni

«Anche a Cupramontana tutte le manifestazioni estive, dalla Notte del Verdicchio, agli spettacoli di Ferragosto fino alla Sagra dell’Uva subiranno inevitabilmente radicali cambiamenti. Il distanziamento e la necessità di evitare assembramenti non consentiranno di organizzare la sfilata dei carri allegorici, gli stand e i concerti che abbiamo fin qui conosciuto. Queste manifestazioni, che rappresentano la nostra identità e da sempre promuovono il nostro territorio dovranno avere caratteristiche diverse». 

«La sfida per tutti noi sarà comunque quella di esserci. Con pazienza e tenacia insieme ce la faremo. Buon 2 Giugno, Buona Festa della Repubblica!».

(o.g.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

News