Connect with us

Alta Vallesina

FABRIANO / GLI EVENTI NATALIZI CONTINUANO A FAR DISCUTERE: LE SEI DOMANDE DEL CONSIGLIERE GIOMBI

L’interpellanza del consigliere di Fabriano Progressista

 

FABRIANO, 10 gennaio 2019 – Dopo gli attacchi di Forza Italia (leggi l’articolo) il natale fabrianese continua a far discutere la politica. Dopo le stoccate di Olindo Stroppa ecco arrivare l’interpellanza firmata da Andrea Giombi di Fabriano Progressista. Al centro di tutto, ancora una volta, il “Villaggio di Babbo Natale”.

Sei domande per l’Amministrazione Pentastellata

Una serie di questiti il centro dell’interrogazione, numeri e presenze al centro di tutto. In primi quelli della pista di pattinaggio e del numero degli espositori. “Quali sono i dati della pista di pattinaggio di quest’anno, comparati con quelli della stagione scorsa, in merito a biglietti staccati e pubblicità raccolta – incalza Giombi, che poi prosegue nell’offensiva – Come mai il numero degli espositori dei mercatini è stato nettamente inferiore a quello dello scorso anno, passato dai 30 ai 12,  e non è stato effettuato alcun bando pubblico per procedere ad assegnazione e selezione?”

Entra poi nel dettaglio Giombi, chiedendo quanto è stato l’incasso ottenuto dal Comune per aver affittato la Sala Grande del Palazzo del Podestà ad una società privata “Visto che ad oggi non è stato ancora reso pubblico alcun atto per la concessione dello storico locale?”. Poi prosegue, osservando i costi dell’utente per il cenone (95 euro), ponendo la domanda a Sindaco e Giunta una questione di “opportunità” vista la situazione di difficolta vissuta da molti fabrianesi.

Nodo Capodanno

Ancora l’ultima giornata dell’anno appena trascorso ad essere analizzata dal Consigliere con la quinta domanda: “Perché non è stata fatta una festa in piazza, più aggregante? – si domanda Giombi – Inoltre per l’evento all’interno del Teatro Gentile chiedo di conoscere i dati dell’affluenza, visto che da delibera comunale è costato 6.100 euro”.

Ultima domanda, ultima stoccata: “Perché un flop?”

“Lo scorso anno fa per il cartellone natalizio la stampa locale aveva parlato di notevole successo e in questa occasione di mezzo flop”, stocca Giombi che poi rincara la dose ritornando sul tanto criticato spostamento della location del Villaggio di Babbo Natale (da piazza Garibaldi, piazza bassa, a piazza del Comune e loggiato san Francesco per alcuni espositori).

“Non credete sia stato un errore?”

A poche ore dalla chiusura del Villaggio di Babbo Natale, il mese del cartellone 2018 promette di far discutere ancora per lungo tempo la politica fabrianese.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Condividi
  •   
  •   
  •  
  •  
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.