Segui QdM Notizie

Attualità

FABRIANO IL MAGICO PRESEPE CHE INCANTA

La magia del presepe meccanico di fabriano

I lavori di Fabrizio Ciccolini sono esposti nell’ex magazzino della parrocchia di San Venanzio e nel seminterrato del complesso di San Benedetto

 

FABRIANO, 15 dicembre 2019 – È dal 1987 che Fabrizio Ciccolini costruisce presepi meccanici a Fabriano e oggi è possibile vederli esposti nell’ex magazzino della parrocchia di San Venanzio e nel seminterrato del complesso di San Benedetto.

Il presepio per don Aldo Tinti

La sua passione è nata quando era ragazzino: «Il primo ricordo del presepio che ho risale a quando avevo cinque anni – dice Fabrizio – poi da più grande, verso i sedici anni ne ho costruito uno per don Aldo Tinti a San Niccolò».  Da adulto, e con la nascita della figlia, questa passione si è fatta più intensa e ha occupato gli ultimi trent’anni della sua vita. La particolarità dei presepi di Fabrizio è che all’interno sono sempre inseriti elementi che fanno parte della sua vita, partendo dalla città in cui vive fino ad arrivare ad animali che possedeva ma che non ci sono più, come ad esempio la piccola statua di un cavallo o il cucciolo di cane di sua figlia.

La Natività sullo sfondo della Vallesina

Il più suggestivo è quello esposto nel seminterrato del complesso di San Benedetto, in cui è riprodotta la Natività sullo sfondo della Vallesina. «L’idea è nata durante i viaggi che facevo fino ad Ancona per lavoro – spiega Ciccolini – durante i quali il paesaggio che vedevo era appunto quella della Vallesina, e mi sono detto di voler riprodurre un presepe con questo sfondo».

I suoi personaggi si muovono, attraversano ponti, tagliano la legna o battono il ferro; gli animali bevono e la luce del giorno si trasforma in notte; c’è persino il mare in lontananza che sembra scintillare. Gli scorci riprodotti sono quelli conosciuti del centro storico di Fabriano; è possibile riconoscere persino le quattro porte della città. «Sono presepi autobiografici – conclude Fabrizio – raccontano di me e di quello che ho vissuto».

I presepi sono visitabili durante il mese di dicembre, tutte le domeniche e durante le festività natalizie.

Sara Marinucci

[email protected]

©RIPRODUZIONE RISERVATA

News