Connect with us

Alta Vallesina

FABRIANO / Premio di risultato Fedrigoni, la soddisfazione dei sindacati

2.200 lavoratori coinvolti, con un premio base da 2.100 euro che potrà aumentare in base con il raggiungimento di determinati indicatori finanziari e industriali

FABRIANO, 7 marzo 2021 – Un premio di risultato per i lavoratori Fedrigoni di Fabriano Pioraco e Castelraimondo, (coinvolta anche la Ritrama di Sassoferrato) base da 2.100 euro l’anno fino ad un massimo di 3.700 raggiungendo determinati obbiettivi.

«È un accordo che garantisce maggior equità a tutti i dipendenti italiani di Fedrigoni – spiegano dalla multinazionale della carta veronese – all’interno di un quadro normativo uniforme e chiaro, e maggiori benefici»

Soddisfatte le sigle sindacali, che commentano positivamente l’accordo raggiunto con l’azienda.

Andreoli immobiliare 01-07-20

«C’è grande soddisfazione nella RSU di Fabriano e Rocchetta per l’accordo raggiunto sul Premio di Risultato unico per tutti i lavoratori del gruppo Fedrigoni, che coinvolge le realtà di Fedrigoni, Fabriano, Arconvert, Cordenons e Ritrama. È un avvenimento dalla portata storica – spiegano i sindacati –  che getta le basi per una futura armonizzazione di tutti i parametri in essere, frutto di diversi percorsi storici ed aziendali, ma che da oggi in poi saranno per quanto più possibile riavvicinati tra loro.

Il risultato è stato raggiunto dopo una lunga serie di incontri in una modalità mista, in presenza a Verona ed in video conferenza da tutte le realtà del gruppo, che ha visto confrontarsi i sindacati di categoria nazionali, regionali e territoriali Slc Cgil, Fistel Cisl e Uilcom Uil, con tutte le rappresentanze degli stabilimenti ed uffici delle RSU e l’azienda Fedrigoni rappresentata da Giuseppe Giacobello». 

«Il nuovo PDR sarà di 2.100 euro, come premio base – spiegano e sigle sindacali – ed è prevista una rivalutazione del premio che sarà calcolata su una tabella finanziaria (in funzione dei risultati economici aziendali) per tutti e ad un’altra tabella relativa alle assenze individuali che potrà, in funzione di un sistema premiante basato sulla assiduità, accrescere il Premio anche del 40%, facendo così aggiungere altri 840 euro. L’accordo prevede inoltre l’istituzione del welfare aziendale, ovvero di una piattaforma di servizi che potrà essere attivato a titolo individuale e su base volontaria, da ogni lavoratore a propria scelta e per un importo stabilito singolarmente, con una tassazione pari a zero. L’Azienda, a titolo d’incentivazione, aggiungerà un ulteriore 15% agli importi che ogni singolo lavoratore deciderà di spostare nelle varie opportunità offerte dalla piattaforma Welfare».

Per l’area Marche, inoltre, viene ripristinato il vecchio premio feriale (che valeva 650€) con un valore di 1085 euro. Quest’ultimo è un risultato importantissimo in quanto ci avvicina decisamente al premio feriale  dell’area nord del Gruppo e perché avrà incidenza su tutti gli istituti contrattuali e di legge, compreso il T. F. R . Buone notizie anche per i giovani, in quanto il nuovo premio verrà corrisposto anche ai nuovi assunti dopo solo dopo 6 mesi e verrà dato a tutti a prescindere dalla tipologia e della forma contrattuale.

«Il nuovo PDR sarà composto dal 65% legato al risultato economico di tutto il gruppo attraverso il valore a bilancio dell’Ebitda ed al 35% dei risultati industriali legato a parametri di produzione, qualità ed alla sicurezza. Infine anche la polizza sanitaria, dal prossimo anno, passerà, dai 250 attuali, a 290 euro con un incremento delle prestazioni usufruibili. Rimangono confermati per l’anno in corso tutte le altre forme premiali, già esistenti localmente, per tutti i dipendenti assunti a tempo indeterminato. È impegno delle Parti trovare nel corso dell’anno trovare una sintesi di gruppo per armonizzare ed equilibrare anche dette forme premiali».

Il nuovo PDR avrà durata triennale, con decorrenza dal 1 gennaio 2021.

(Redazione)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   


Meteo Marche