Segui QdM Notizie

Attualità

Fabriano Un calcio alla guerra, il murales degli studenti

L’opera rappresenterà simbolicamente l’articolo 11 della Costituzione Italiana

Fabriano – Un “murales per la pace”. È questa l’iniziativa lanciata dal Consiglio Comunale Junior da realizzare nei pressi della cittadella degli studi.

L’opera rappresenterà simbolicamente l’articolo 11 della Costituzione Italiana, che ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali.

Nel murales l’immagine dell’Italia si trasformerà in una scarpa da ginnastica, che simboleggia la gioventù che “calcia” via le armi e i carri armati, esprimendo il rifiuto della guerra e l’affermazione della cultura di pace.

A presentare il bozzetto gli assessori Andrea Giombi e Maurizio Serafini, l’artista Mirko Stefanelli, il sindaco del Consiglio Comunale Junior, Andrea Pallotta, i consiglieri Marco Boria, Alessandro Sforza, Benedetta Cappelletti, Gabriele Comodi, Andrea Pupili e il dirigente scolastico Gaspari.

Il murales sarà non solo un simbolo visivo di armonia e dialogo ma anche un promemoria quotidiano dell’importanza del contributo giovanile alla vita comunitaria.

La realizzazione del murales inizierà tra marzo ed aprile, coincidendo simbolicamente con il rinnovo del consiglio junior, segnando così un passaggio generazionale e un impegno rinnovato verso i valori della Costituzione e della comunità.

La nuova elezione è prevista per il prossimo 18 marzo.

Queste le parole dell’assessore Giombi: «Il tema rappresenterà il desiderio di pace. Questione oggi essenziale e da promuovere soprattutto tra i giovani studenti. Questa colorata iniziativa di educazione civica ha la finalità di fare lasciare un segno ai componenti del consiglio comunale junior dall’alto valore. Un sincero ringraziamento alla provincia di Ancona e agli istituti scolastici».

© riproduzione riservata

News