Segui QdM Notizie

Attualità

Falconara Gli studenti del Liceo Cambi in Australia

Grande valenza formativa ed educativa che ha stimolato curiosità intellettuali e di vita unite alla pratica quotidiana della lingua inglese

di Gianluca Fenucci

Falconara, 14 marzo 2023 – Un’esperienza straordinaria condita da emozioni indimenticabili quella di 24 alunne e alunni delle classi seconde del Liceo Cambi di Falconara che sono volati in Australia accompagnati dalle professoresse Lorena Martinangeli e Valeria Gallerani.

Gli studenti sono stati ospiti per una settimana in famiglia al Regional Catholic College di Melbourne e hanno vissuto in famiglia e a scuola l’esperienza della vita australiana dei loro compagni provando lezioni di musica, arte grafica aborigena, storia del Paese e il tipico football australiano Afl.

Inoltre, sono stati accompagnati al nuovissimo museo Lume per un’esperienza interattiva sull’arte impressionista.

Nella seconda settimana hanno poi proseguito la loro esperienza a Cairns nel Queensland con immersioni guidate alla barriera corallina più bella del mondo e nella foresta pluviale alla scoperta di fauna e flora tropicali.

Conclusione a Sydney con visita all’iconica Opera House. Lo scambio ha avuto una grande valenza formativa ed educativa e ha stimolato curiosità intellettuali e di vita, aprendo nuovi orizzonti e favorendo processi di autonomia, controllo e rispetto, senza contare la pratica quotidiana della lingua inglese, dimostrando già a 15 anni un’ottima competenza comunicativa e relazionale con i loro ospiti australiani e in diverse situazioni.

«Sono davvero contenta per questa esperienza vissuta dai nostri studenti – ha detto la dirigente Stefania Signorini –, gli scambi con Paesi europei e anche extraeuropei sono un fiore all’occhiello del nostro istituto. I nostri studenti del Cambi sono stati ospiti di un Liceo di Washington in autunno mentre i ragazzi del Serrani sono appena rientrati da Brighton, in Inghilterra. Queste esperienze non solo accrescono le loro competenze linguistiche, ma ampliano anche i loro orizzonti culturali e scolastici».

©riproduzione riservata


News