Segui QdM Notizie

Attualità

Falconara Raddoppio variante: Anas rispetta i tempi, il Sindaco è soddisfatto

Stefania Signorini: «Poter disporre di due corsie in più in entrambe le direzioni significa maggiore sicurezza, riduzione del numero di incidenti che, quando non comportano feriti o decessi, significano comunque una congestione viaria che si riflette negativamente sulla viabilità comunale»

Falconara – I lavori di ampliamento a quattro corsie nel territorio comunale di Falconara della Variante della Statale Adriatica procedono in maniera spedita e sicura.

Nel cantiere per il raddoppio a quattro corsie della Statale 16 Adriatica tra Falconara Marittima e Ancona, l’Anas sta realizzando le pile dei nuovi viadotti e le opere di sostegno per l’allargamento della piattaforma stradale, oltre alle opere di regimentazione idraulica.

Le opere sono in avanzata fase di realizzazione così come proseguono con grande slancio anche i lavori di imbocco che consentiranno l’avvio degli scavi delle due nuove gallerie.

Le opere, per un investimento complessivo di 250 milioni di euro, riguardano il tratto compreso tra l’innesto della Ss76 nel territorio di Falconara Marittima e lo svincolo di Torrette, per 7 chilometri e 200 metri complessivi.

I tecnici dell’Anas hanno inoltre anticipato che sarà realizzata una nuova carreggiata in allargamento o affiancamento a quella attuale, mentre la carreggiata esistente sarà adeguata alle caratteristiche della nuova piattaforma stradale, compresi gli svincoli esistenti. Per quanto riguarda i tempi di realizzazione, le opere procedono sostanzialmente in linea con il cronoprogramma e il completamento dei lavori è previsto entro la fine del 2025.

Fino a oggi i lavori sono stati eseguiti in maniera celere e precisa, fin dal momento della preparazione del tracciato, delle fondazioni dei viadotti, delle pile e delle spalle che sono in completamento come le opere di imbocco delle gallerie e inoltre della messa in opera delle paratie di pali interrati, propedeutiche alla costruzione della carreggiata.

Secondo quanto prevede il cronoprogramma annunciato dall’Anas i prossimi step saranno il varo degli impalcati dei viadotti che è previsto nei mesi primaverili e l’avvio dello scavo delle gallerie.

Un’altra notizia positiva viene dalle limitazioni del traffico che attualmente non sono previste, per cui il deflusso dei veicoli sulla Variante della Statale 16 proseguirà regolarmente. Nei mesi primaverili, invece, alcune limitazioni sono in programma nelle ore notturne per il varo dei cavalcavia che passeranno sopra la sede stradale per ricongiungere la viabilità secondaria.

Le notizie diramate dall’Anas sono state accolte con soddisfazione anche dall’Amministrazione comunale di Falconara.

«Il raddoppio della Variante è un’opera attesa da tempo – ha sottolineat il sindaco Signorini – visto che il tratto della Ss 16 che attraversa Falconara è spesso teatro di incidenti in entrambi i sensi di marcia. Poter disporre di due corsie in più in entrambe le direzioni significa maggiore sicurezza, riduzione del numero di incidenti che, quando non comportano feriti o decessi, significano comunque una congestione viaria che si riflette negativamente sulla viabilità comunale».

© riproduzione riservata

News