Segui QdM Notizie

Attualità

Falconara Stadio Roccheggiani: demolizione e ricostruzione tribuna

stadio roccheggiani

Consegnato il cantiere, Valentina Barchiesi: «Per la sua importanza storica vogliamo valorizzare questo impianto sportivo, che è il più significativo della città»

Falconara, 23 agosto 2022 – Lo Stadio Roccheggiani rappresenta uno dei punti di riferimento più significativi della storia sportiva della città, il luogo dove la mitica Falconarese del presidente, il Cav. Bedetti, e di allenatori come l’indimenticabile Fiorindi, scrisse pagine memorabili in serie D tra la fine degli anni ‘70 e la metà degli ‘80.

«Anche per questo, per la sua importanza storica – dice l’assessore ai lavori pubblici Valentina Barchiesi vogliamo valorizzare questo impianto sportivo, che è il più significativo della città».

Nel frattempo il cantiere per la demolizione e la ricostruzione della tribuna del Roccheggiani è stato consegnato alla ditta che si è aggiudicata l’appalto e la parte centrale della tribuna sarà demolita a partire dalla prossima settimana per poi essere ricostruita.

Le opere prevedono il completamento della demolizione e la ricostruzione di una nuova tribuna da oltre 500 posti. In questi primi giorni i lavori consistono nello smontaggio e nella rimozione delle parti non in muratura e successivamente si procederà all’abbattimento della struttura. Già due anni fa erano state demolite le parti laterali.

La tribuna dello stadio Roccheggiani era stata realizzata alla fine degli anni ’60, ma in base allo studio di un gruppo di esperti, risalente all’estate 2020, è sottoposta a un alto rischio di vulnerabilità sismica dovuto in parte a difetti di costruzione. Era stata anche rilevata una carente impermeabilizzazione che ha comportato infiltrazioni.

I tecnici professionisti che hanno studiato la situazione hanno prospettato come migliore soluzione dal punto di vista tecnico ed economico quella di procedere con la demolizione totale e ricostruzione dell’intero manufatto. Un intervento di mantenimento della struttura con opere di miglioramento e adeguamento sismico sarebbe risultato molto problematico oltre che antieconomico al fine del raggiungimento degli standard di sicurezza e soprattutto non sarebbe stato risolutivo per la bassa resistenza dei materiali.

Da qui la decisione di realizzare la nuova tribuna, che potrà ospitare oltre 500 posti e potrà essere successivamente ampliata con nuovi stralci.


L’intervento di demolizione e ricostruzione costerà 800mila euro ed è stato affidato alla Costruzioni Future di Castelraimondo, che ha proposto un ribasso d’asta del 3 per cento su un importo di 635mila euro, cui si aggiungono Iva e spese tecniche.

Il progetto è stato finanziato con un contributo di 400 mila euro ottenuto grazie al bando “Sport e Periferie 2020”, mentre per gli altri 400mila euro il Comune ha acceso un mutuo a tasso zero nell’ambito del Credito sportivo. La fine dei lavori è prevista entro gennaio 2023.

«Vista l’importanza dell’impianto sportivo – sottolinea l’assessora – l’Amministrazione comunale si è attivata per non perdere questo importante contributo e per non lasciare lo Stadio Roccheggiani senza tribuna».

Inoltre, gli uffici comunali stanno lavorando per la ristrutturazione della pista di atletica.

«E’ uscito un bando regionale che prevede un finanziamento di 100mila euro destinato alle strutture sportive e gli uffici sono al lavoro per redigere il progetto definitivo della pista, documento che ci permetterà di ottenere un punteggio maggiore».

Gianluca Fenucci

©riproduzione riservata

News