Segui QdM Notizie

Cronaca

JESI, IL LIBRO “SEMINARE DOMANDE”, PARLIAMO DI SCUOLA

JESI, 18 maggio 2015 – Si parla molto di scuola in questo periodo, a causa della riforma in corso di approvazione al Parlamento e delle reazioni da essa suscitate. Si discute di carriere dei docenti, ruolo del dirigente, edilizia scolastica, tecnologie, molto meno di che cosa significhi educare e di quali debbano essere le condizioni per una pratica didattica efficace e per la costruzione di relazioni significative e funzionali ad un pieno sviluppo della persona e del cittadino all’interno della scuola.
Su questi aspetti ci interrogheremo martedì 19 maggio alle 18,30, presso l’Ostello di Villa Borgognoni, presentando il libro “Seminare Domande: La sperimentazione della maieutica di Danilo Dolci nella scuola” insieme all’autore Francesco Cappello, docente di matematica e fisica nella scuola secondaria, amico e collaboratore di Danilo Dolci.
L’iniziativa nasce dalla collaborazione tra Bookcrossing Jesi, che promuove la lettura attraverso lo scambio spontaneo e gratuito di libri, e Ostello delle Idee, la rete costituita da SpaziOstello, Libera contro le mafie, Jesi Graffiti, Riserva Ripa Bianca e IdeaLab Laboratorio Creativo per valorizzare Villa Borgognoni come bene comune e luogo di cultura, aggregazione, condivisione.
La presentazione si inserisce nell’ambito di un percorso formativo basato sul metodo della maieutica reciproca, che può essere definita come una costruzione collettiva di sapere basata su una comunicazione autentica tra individui, in cui ciascuno aiuta l’altro a dare alla luce le sue potenzialità interiori. Il laboratorio, avviato nel gennaio scorso, ha coinvolto circa trenta tra volontari e simpatizzanti, nel miglioramento della propria capacità di progettare collettivamente, valorizzando le competenze e la creatività di ciascuno e gestendo in modo costruttivo i conflitti, allo scopo di sviluppare processi di partecipazione democratica e cittadinanza attiva.
Questo incontro aperto alla cittadinanza si propone di stimolare la riflessione sulle potenzialità del metodo maieutico, in ogni ambito della vita associata a cominciare dalla scuola, nell’incrementare la capacità di ciascuno di leggere criticamente la realtà, partecipare con consapevolezza alle scelte, contribuire allo sviluppo democratico della propria comunità.
(Barbara Traversi)

News