Segui QdM Notizie
;

Eventi

Jesi “Incoronato” il punto più alto della città, l’opera in bronzo in via Pergolesi – Video

Un simbolo di jesinità nella via che per 5 secoli è stata il fulcro delle attività orafe jesine, conosciuta da tutti come “via degli Orefici”, inaugurata l’installazione realizzata da Massimo Ippoliti e finanziata da Alberto Giacani

Jesi – Da oggi il punto più alto della città antica, quella raccolta dalla cinta muraria, sarà segnalato da una corona in bronzo che cinge la pietra lungo il selciato di via Pergolesi e che sancisce proprio la Summitas Aesis Civitatis.

Inaugurata questa mattina, nell’ambito degli eventi Tesori di Jesi, l’opera realizzata dallo scultore Massimo Ippoliti, grazie al finanziamento del mecenate Alberto Giacani, è situata all’altezza dello storico Arco dei Verroni.

il punto più alto della città, l’opera in bronzo in via Pergolesi

Presenti i rappresentanti delle realtà organizzatrici dell’iniziativa interamente dedicata all’arte orafa jesina, che ha animato le vie del centro nel fine settimana: per il Comunei, l’assessora al Commercio Emanuela Marguccio e il dirigente Mauro Torelli, per la locale Cna, il presidente Francesco Barchiesi e il responsabile sindacale Marco Silvi e per l’associazione Ori di Jesi la presidente Maria Marchegiani.

«Un momento importante per la città – ha sottolineato l’assessora Emanuela Marguccio – poter valorizzare il punto più alto del centro storico – che misura 97,38 mt di altezza – grazie all’intervento di un mecenate, un cittadino di Jesi, che ha voluto lasciare questo dono alla comunità».

il punto più alto della città, l’opera in bronzo in via Pergolesi
il punto più alto della città, l’opera in bronzo in via Pergolesi
il punto più alto della città, l’opera in bronzo in via Pergolesi
il punto più alto della città, l’opera in bronzo in via Pergolesi
il punto più alto della città, l’opera in bronzo in via Pergolesi
il punto più alto della città, l’opera in bronzo in via Pergolesi
il punto più alto della città, l’opera in bronzo in via Pergolesi
il punto più alto della città, l’opera in bronzo in via Pergolesi
il punto più alto della città, l’opera in bronzo in via Pergolesi
il punto più alto della città, l’opera in bronzo in via Pergolesi
il punto più alto della città, l’opera in bronzo in via Pergolesi
opera bronzo via pergolesi20
opera bronzo via pergolesi21
opera bronzo via pergolesi22
opera bronzo via pergolesi23
opera bronzo via pergolesi24
opera bronzo via pergolesi25
opera bronzo via pergolesi26
opera bronzo via pergolesi27
opera bronzo via pergolesi28
opera bronzo via pergolesi29
opera bronzo via pergolesi30
previous arrow
next arrow
Shadow

«Un simbolo di jesinità», ha sottolineato Mauro Torelli, spiegando che per la città via Pergolesi, il luogo dove la corona di bronzo è stata installata, da molti riconosciuta come via degli Orefici, è stata per cinque secoli il fulcro delle attività artigianali orafe jesine.

«Rispetto, cura e valorizzazione sono i principi su cui si fonda la mia attività di scultore e di insegnante – ha detto Massimo Ippoliti prima di svelare l’opera – con questo intervento ho pensato di portare luce e bellezza in questo punto della città affinché possa essere valorizzato».

Alcuni degli artigiani orafi presenti all’iniziativa con l’assessora Emanuela Marguccio e Massimo Ippoliti

«Ringrazio Massimo per avermi proposto questa iniziativa, spero di lasciare il mio contributo alla comunità e ai miei figli ed essere da esempio per altri cittadini che in futuro potranno dare valore ad altre opere della città», ha detto il mecenate Alberto Giacani.

Contestualmente è stata inaugurata anche la targa affissa sulla parete a fianco all’Arco dei Verroni, che indica la data e le caratteristiche dell’incisione.

© riproduzione riservata

News