Connect with us

Cronaca

JESI / Ingiurie razziste e percosse contro i titolari di una sartoria cinese, denunciati tre giovani

Andreoli immobiliare 01-07-20

In più di una circostanza avevano messo in atto il loro comportamento vessatorio ma un ispettore del Commissariato, grazie alle telecamere di video sorveglianza, è riuscito a farli individuare

JESI, 13 marzo 2022 – Alla fine del mese di febbraio i titolari di una sartoria cinese, da anni presente in città, hanno denunciato in Commissariato di essere stati oggetto di comportamenti vessatori e molesti a opera di tre giovani sconosciuti i quali, in più occasioni e da circa due mesi, introducendosi nell’esercizio, avrebbero proferito ai presenti – tutti di nazionalità orientale e perfettamente integrati – frasi offensive anche a sfondo razziale accompagnate da atteggiamenti e gestualità in aperto contrasto con le più elementari norme di condotta civile e rispetto della persona.

Andreoli immobiliare 01-07-20

Le espressioni denunciate, che si sarebbero verificate con cadenze che hanno raggiunto le tre volte a settimana, sarebbero state tali da suscitare, in una occasione, la reazione del figlio dei titolari, il quale avrebbe cercato di dissuadere gli aggressori ottenendone, però, soltanto percosse e minacce riservategli dai tre che si sarebbero poi dileguati lungo le vie adiacenti alla sartoria.

Non appena raccolta la denuncia sono partite le indagini volte alla individuazione dei tre ma nessun testimone in grado di fornire elementi utili alla loro individuazione.

Un prezioso contributo è stato invece fornito dalle memorie dei circuiti di videosorveglianza presenti sulle aree prospicienti alle zone delle aggressioni: le caratteristiche somatiche dei tre giovani, appena, maggiorenni risultavano molto ben definite.

Inoltre, la prontezza e la ferma memoria di un ispettore in servizio presso il Commissariato hanno consentito la svolta alle indagini e la soluzione del caso: qualche sera dopo i fatti l’investigatore, libero dal servizio, mentre faceva due passi in prossimità dei giardini pubblici, ha notato che uno dei due giovani, che passeggiavano proprio a pochi metri da lui, vestiva capi di abbigliamento identici e quelli già visti indosso a uno degli aggressori della sartoria cinese e registrati dalle telecamere, i cui fotogrammi erano stati acquisiti e studiati proprio da lui.

Avvicinatosi ai due si è reso conto che anche le caratteristiche somatiche corrispondevano perfettamente a quelle dei soggetti ripresi e, quindi, li ha raggiunti, si è qualificato e li ha così identificati.

I due – due italiani dei quali uno di origine straniera entrambi della zona – avendo compreso di non avere scampo hanno ammesso di essere gli autori delle condotte per le quali si stava procedendo.

In poco tempo è stato individuato anche il terzo – di nazionalità romena ma anch’egli residente in zona – e tutti risponderanno all’Autorità Giudiziaria per i fatti commessi.

(Redazione)

Condividi
  
    

news

Cronaca5 ore fa

Jesi / Brucia il computer, ci vogliono i Vigili del Fuoco

Intervento della squadra cittadina nella serata di ieri, nessuna persona coinvolta ma danni di Redazione Jesi, 2 febbraio 2023 –...

Bassa Vallesina6 ore fa

Falconara / Incidente all’Api, tanto fumo ma nessun danno a persone e cose

Una quantità di combustibile era trafilata da una valvola, situazione prontamente risolta dal personale interno della raffineria, addestrato per far...

Attualità7 ore fa

Sanità / Medici di famiglia, i dottori Gagliardini ed Ercolino a Cingoli e Filottrano

Lo ha comunicato l’assessore Filippo Saltamartini dopo il confronto avuto con la Direzione dell’Ast Ancona e con il Distretto competente...

Attualità9 ore fa

Provincia / Open day per il rinnovo dei passaporti

Le date delle aperture straordinarie nei Commissariati di Jesi, Fabriano, Senigallia e Osimo, con accesso libero e senza prenotazione in...

Alta Vallesina11 ore fa

Fabriano / Subaffitto Agricom, l’interpellanza di Fabriano Progressista

Torna d’attualità la questione dell’azienda agraria comunale Fabriano, 2 febbraio 2023 – Premesso che con delibera di giunta del 21/03/2022...

Eventi12 ore fa

Montecarotto / A teatro una rassegna da “perdere la testa”

Dal 17 febbraio i quattro appuntamenti tra “amore e follia”, a chiudere il calendario lo spettacolo di “Malati di niente”...

carabinieri stazione sassoferrato carabinieri stazione sassoferrato
Alta Vallesina12 ore fa

Sassoferrato / Compra un Apple Watch online ma viene truffato

Denunciato un 40enne residente nella provincia di Fermo per truffa di Redazione Sassoferrato, 2 febbraio 2023 – I Carabinieri hanno...

Alta Vallesina14 ore fa

Fabriano / Ambito 10, ecco il registro assistenti familiari

Il Registro Assistenti Familiari: uno strumento in più per favorire le famiglie e aiutare lavoratori e lavoratrici del settore di...

Attualità18 ore fa

Tradizioni / Dopo i Giorni della Merla ecco Candelora: «Dell’inverno semo fora?»

Un’altra ricorrenza della tradizione popolare che cade oggi 2 febbraio e sancisce la fine o il prosieguo dell’inverno di Cristiana...

Primo piano19 ore fa

L’intervista / Roberto Mancini: «Marche regione da podio, Jesi sul gradino più alto»

«Spero davvero che tra qualche tempo sia Ancona che Ascoli possano tornare in serie A, sarebbe un bel traguardo per...

Meteo Marche