Connect with us

Cronaca

JESI / Lo spostamento della fontana scatena l’ironia degli Onafifetti (video)

Giovanni Filosa e Mario Sardella si sono divertiti a cantarci anche questo cambiamento che interessa la città

JESI, 8 giugno 2021Parole in musica, ironia e attualità cittadina: la ricetta, ormai collaudata, degli Onafifetti, fa ancora centro: Giovanni Filosa e Mario Sardella si sono «divertiti», parola loro, a cantare lo spostamento della fontana che, come riportato nel testamento di Cassio Morosetti, tornerà davanti al Teatro Pergolesi, in Piazza della Repubblica, dove lui la ricordava quando era giovanissimo.

Piazza della Repubblica pronta ad accogliere la fontana dell’obelisco e delle leonesse

«Abbiamo scritto il pezzo in un quarto d’ora – raccontano gli Onafifetti, in versione ridotta per via di impegni di Piergiorgio Memè e Marta Tacconi – . Siamo superpartes ma le pulsioni di una parte della città le sentiamo e le abbiamo fatte nostre».

Andreoli immobiliare 01-07-20

La storia dello spostatore di fontane, per dirla come la intona Sardella, è il racconto di una città che cambia: mutamenti che non possono passare inosservati soprattutto da chi fa satira.

«Lo spostatore di fontane non ha pensato neanche un po’ che lui era il capo ma non era il padrò», recita la canzone: «Abbiamo fatto ironia su questo modo di operare: sarebbe bene, secondo noi, che la partecipazione della città a certe decisioni sia più tangibile».

Kazoo e chitarra, Filosa e Sardella hanno come sempre il pregio di arricchire il dibattito con garbo e ironica simpatia.

(e.d.)      

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  


Meteo Marche