Connect with us

Cronaca

JESI / Ugo Coltorti: «A pochi giorni dalla terza dose è arrivato il Covid»

L’assessore allo sport e commercio: «L’unica a essersi salvata è mia moglie, in isolamento a casa anche i miei due figli, pure loro contagiati»

JESI, 7 gennaio 2022 – È sconsolato Ugo Coltorti, assessore allo sport e commercio, da quando è stato colpito dal covid, il 30 dicembre scorso.

Abbiamo un ospite in casa, non lo aspettavamo ma gli abbiamo aperto la porta… giovane amico stai esagerando… dal 30 dicembre ti sei piazzato in casa e non c’è verso dì farti alzare le tende… ce la stiamo mettendo tutta ma ricordati la prossima volta non ti aprirò la porta, aveva scritto in un post il 4 gennaio scorso.

Andreoli immobiliare 01-07-20

«Non riesco neanche a parlare – ci dice a telefono – ho avuto la febbre e ora un gran mal di gola, avrei dovuto fare la terza dose del vaccino proprio il 12 gennaio ma il Covid è arrivato prima e non so come, perché ho prestato attenzione a tutti i miei spostamenti e sempre con la mascherina».

Insieme a lui contagiati anche i due figli, vaccinati, che però hanno sintomi lievi quali raffreddore e stanchezza

«L’unica a essersi salvata – racconta l’assessore – è quella santa donna di mia moglie che già aveva fatto la dose booster. Adesso siamo rinchiusi ognuno in camera sua e mia moglie pensa a non farci mancare nulla. In settimana farò un altro tampone poi speriamo di riprendere la vita normale, il mio dispiacere più grande è aver trasmesso il virus ai miei figli che ora stanno male per colpa mia».

Ugo passa il tempo guardando la tv che gli hanno portato pochi giorni fa e leggendo un libro  giallo  che un amico gli ha consigliato: per il resto del tempo riposo, il virus dà una grande stanchezza.

«Inizialmente – racconta – dormivo sempre, complice la febbre alta che avevo, ora invece, che non ho più la febbre, inizio a stare meglio anche se ho la gola che mi dà parecchio fastidio, e prendo vitamine». 

Cristina Amici degli Elci

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi