Connect with us

Archivio

L’OPINIONE DI EVASIO SANTONI / ‪#‎JESINA‬, SI TORNA A VINCERE NEL GIORNO DEL DERBY CON LA VIS PESARO

Dopo due mesi la Jesina torna a vincere e lo fa nel giorno più importante, derby contro la Vis Pesaro, contro una diretta rivale alla salvezza. L’andamento del match è stato equilibrato ed alla fine un risultato di parità poteva essere il giusto risultato, considerato che Pesaro ha colpito l’incrocio dei pali sullo 0-0 ed un palo, quasi sul finale, sul punteggio di 1-0. In altre circostanze era stata la Jesina a recriminare per un verdetto negativo che non rispecchiava in pieno il gioco espresso in campo. Così è il calcio ed è bene quello che finisce bene. Senza Tafani e Trudo infortunati, senza due pilastri della squadra, i leoncelli hanno offerto una prova generosa andando in gol con Frulla, decisamente il migliore in campo, che ha confezionato una rete da manuale del calcio. Alla vigilia del derby si era registrato il chiarimento tra il presidente Polita e mister Bacci circa la disparità di vedute sull’andamento e sui risultati della squadra ma al tempo stesso si è aperta una polemica circa il metodo, il modo ed il trattamento nei confronti dell’infortunio a Trudo. Una sorta di polemica che ha coinvolto tutti dai dirigenti, allo staff tecnico, allo staff sanitario. Il giocatore di colore si era infortunato una prima volta nella gara interna contro l’Amiternina. Poi era rientrato in squadra contro il San Nicolò, subendo un altro colpo al ginocchio. A quel punto sembra che il trattamento adottato per rimetterlo in sesto non sia stato né efficace né giusto tanto che la settimana scorsa il giocatore è dovuto ricorrere all’intervento chirurgico per far assorbire un ematoma che invece di ridursi si stava allargando. Ora, a breve, dovrà di nuovo essere ricontrollato, con la speranza che quello fatto sia stato risoluto senza intervenire ancora. Se così non sarà la stagione per lui potrebbe essere anche già conclusa. Domenica prossima la Jesina farà visita alla capolista Maceratese che in stagione non ha mai perso. Non ci saranno Traini, Calcina e Sassaroli squalificati oltre a Trudo e forse anche Tafani infortunati. Bacci dovrà inventarsi l’undici da mandare in campo attingendo a mani basse nella squadra Juniores per mettere in campo un undici che possa almeno non sfigurare ed uscire a testa alta dall’Helvia Recina di Macerata. Giornata invece negativa in tutto e per tutto per la Fileni ancora sconfitta, ma oramai non fa più notizia, in campo esterno a Ferentino. Il quintetto di Lasi non è stato mai in partita, salvo alcuni minuti del terzo periodo, forse più per demerito degli avversari che per propri meriti. La situazione sta diventando pesante perché gli sportivi, anche gli inguaribili ottimisti, non ne possono più e non è detto che la società nelle prossime ore non intervenga per dare un taglio netto cercando di transare e liberare qualche giocatore che sta pesando non solo per il non rendimento sulle tavole da gioco ma anche e soprattutto sul lato economico. Insomma, in questo momento, è la società che deve dimostrare di avere non solo le idee chiare ma gli attributi. Pensare di portare a termine la stagione con questa situazione totalmente piatta servirà solo a far disinnamorare ulteriormente i tifosi che hanno tanta pazienza ma che certo come affermava Totò, “ccà nisciuno è fesso”.

(Evasio Santoni)

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   


Meteo Marche