Connect with us

Attualità

MAIOLATI / BILANCIO 2019, ARRIVA LA STANGATA SU IMU E IRPEF

Opposizioni sul piede di guerra, il Pd chiede di serrare i ranghi in vista di un Consiglio comunale decisivo per le future coalizioni

 

MAIOLATI SPONTINI, 27 marzo 2019 – In attesa delle Amministrative, domani, giovedì 28, il Consiglio comunale di Maiolati Spontini sarà chiamato ad esprimersi rispetto alla legge di bilancio che sarà proposta dalla giunta guidata dal Sindaco Umberto Domizioli. I numeri risicati della maggioranza, e le forti resistenze delle opposizioni rispetto ad una manovra definita “lacrime e sangue”, fanno presagire che il passaggio in aula sarà tutt’altro che semplice.

Aldo Cursi

Intanto le forze Politiche cercano l’opportuno posizionamento verso le nuove elezioni. Preoccupato Aldo Cursi, capogruppo di Innovazione e Responsabilità; La situazione del bilancio Comunale è molto seria. Viene previsto un ulteriore aumento dell’Imu e lo spostamento all’aliquota massima per tutte le fasce Irpef. Avevamo sconsigliato l’Amministrazione ad investire risorse eccessive su strutture sovradimensionate, come la palestra. Nel 2015 avevamo presentato un emendamento in Consiglio, proponendo la copertura di una dei campi costruiti presso il Parco Montessori. Con motivazioni futili, la proposta fu bocciata dal PD e anche dalla Sinistra.  Il nostro indirizzo era quello di andare verso una maggiore sobrietà. Insisteremo ancora, fino all’ultimo secondo utile, affinché si proceda con una limatura dei costi, per non dover mettere in discussione altri servizi essenziali”.

Volgendo lo sguardo verso la tornata elettorale, Cursi come sta muovendo Innovazione e Responsabilità? “Abbiamo presentato pubblicamente le nostre priorità programmatiche, a partire dal recupero della collaborazione con i Comuni limitrofi Ci siamo incontrati con gli amici della Sinistra, e lo stiamo facendo con le persone del Partito Democratico che vogliono lavorare ad un progetto di lista civica, convinti però che serva un profondo rinnovamento nelle persone che rappresenteranno Maiolati, a partire del Sindaco e alla delegazione di giunta. I prossimi giorni saranno decisivi”.

Leonardo Guerro

All’attacco anche Leonardo Guerro, capogruppo del Movimento 5 Stelle: “L’amministrazione Domizioli lascia nel modo peggiore. Si prevedono dei tagli ai servizi impressionanti. Solo per citare alcuni esempi: per quanto riguarda le attività Culturali, si passa da 189.000 Euro di risorse stanziate nel 2015, a 120.000 Euro fino al 2020. Per l’acquisto dei libri della biblioteca, fino ad un anno fa erano previsti 43.000 Euro, nel 2019 16.000 Euro, nel 2020 saranno 0 Euro. Come pure sono previsti 0 Euro da bilancio nel 2020 per i lavori nel verde pubblico.  Inoltre tutte le aliquote saranno posizionate alla soglia massima, e la Tari aumenterà del 7%. Il problema sta nel fatto che una parte eccessiva di proventi derivanti dalla discarica sono stati utilizzati per le spese correnti, e di conseguenza nel momento in cui quei fondi non sono più a disposizione, iniziano i guai”.

Lo stesso Guerro, che sarà il candidato Sindaco dei penta stellati, elenca alcuni interventi da fare in caso di successo: “Bisogna rivedere tutto l’impianto del bilancio. Non si può pensare di gestire i servizi senza fare degli accordi intercomunali. Serve ottimizzare la spesa, e ci sono tante voci su cui lavorare. Basti pensare all’illuminazione e il riscaldamento di alcune strutture Comunali. Oppure sfruttare le risorse interne per la gestione della biblioteca, invece che affidarsi ad una Cooperativa , che costo intorno ai 90.000 Euro annui. Scelte anche impopolari, ma necessarie”.

Fabiana Piergigli

Sinistra Unita aveva lanciato l’allarme in una nota ufficiale, e Fabiana Piergigli rincara la dose: “L’addizionale Comunale salirà allo 0,8%, non più scaglionata ma fissa. Si lascia l’esenzione sotto i 12.000 Euro, ma per il resto tutti pagheranno allo stesso modo. Una cosa gravissima. Siamo di fronte ad una stangata che andrà a colpire le fasce più deboli. Per salvare i servizi sarà indispensabile ricominciare a dialogare con gli altri Comuni e limitare le spese, considerando che le casse sono vuote ed invece i costi di gestione e manutenzione della mega palestra saranno altissimi”.

Per quanto riguarda le imminenti elezioni Comunali, la Piergigli chiarisce la posizione di Sinistra Unita: “Cerchiamo l’unità con le altre forze nel campo della sinistra, ma abbiamo constatato la totale indisponibilità del PD a ragionare sui programmi. Eravamo disponibili ad andare oltre agli attacchi, anche personali, che abbiamo dovuto subire, ma ci hanno risposto con un “no”, e nonostante le parole del neo segretario nazionale Zingaretti, una domanda sorge spontanea: il Partito Democratico è ancora una forza di Sinistra? Lavoriamo quindi ad una lista scevra dai partiti e fedele ai nostri valori”.

Marco Pigliapoco

marco.pigliapoco@qdmnotizie.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Meteo Marche