Connect with us

Cronaca

MAIOLATI / DOMIZIOLI: “PRONTI A QUERELARE CHI ALIMENTA CAMPAGNA DIFFAMATORIA SULLA DISCARICA”

MAIOLATI, 28 luglio 2015 – “Risponderà in sede civile e penale chi metterà in atto ulteriori azioni calunniose o diffamatorie relative alla presenza della discarica a Moie. La misura è ormai colma”. Il sindaco Umberto eddiDomizioli ha deciso di dire basta a una “campagna diffamatoria e calunniosa del tutto inaccettabile”. E aggiune: “La discarica di Moie non è mai stata un problema, ma un vanto del nostro Comune. La dialettica, il confronto, il dibattito e la critica, anche aspra, ma rispettosa della verità e delle persone, sono stati sempre accettati e favoriti dalla nostra Amministrazione. Ma le strumentalizzazioni non possono andare avanti all’infinito”.
Il primo cittadino spiega così questa scelta di passare alle carte bollate: “Quello che non possiamo tollerare sono le voci allarmistiche infondate e la disinformazione che si fonda su una falsificazione della realtà oggettiva e sulla denigrazione pubblica di chiunque cerchi di spiegare la vera dimensione della discarica e del relativo progetto di ampliamento. Le numerose ed imparziali attestazioni scientifiche ed i continui e ripetuti controlli, analisi, verifiche ed esami non hanno mai rilevato – sottolinea – alcun problema, ma si continua a sostenere, senza alcun fondamento, che la discarica costituirebbe un pericolo per la nostra comunità. Sono dati certi ed accessibili a tutti, e non le chiacchere, a certificare da sempre che la discarica non ha mai comportato alcun effetto negativo sull’ambiente e sulla salute dei cittadini. Purtroppo delle persone irresponsabili ed in mala fede stanno proponendo una falsa immagine negativa del nostro territorio e di chi lo amministra. La gente, ascoltando le loro assurdità, potrebbe pensare che il nostro Comune, invece che una località ridente e salubre, sia una specie di Terra dei fuochi. Nascondendosi dietro la maschera di difensori dell’ambiente e della salute, in realtà pubblicizzano per i loro interessi personali informazioni allarmistiche prive di alcun fondamento e sostegno scientifico, creando enormi danni alla nostra collettività, all’immagine dell’Amministrazione, al valore di tutte le attività svolte sul nostro territorio, al patrimonio immobiliare ed alle prospettive occupazionali e di investimenti”.
E conclude: “Danni che un’Amministrazione comunale attenta ai problemi di tutti i cittadini non esiterà a richiedere ad ogni singolo responsabile, a tutela del proprio operato e nel rispetto dei tanti professionisti e funzionari che con competenza ed onestà hanno svolto e svolgono ogni giorno il loro lavoro. Nel confermare, pertanto, la nostra completa disponibilità ad un confronto legittimo ed al dialogo senza strumentalizzazioni, avvisiamo tutti coloro che pensano di poter continuare ancora impunemente ad infangare la nostra Comunità che il limite è stato raggiunto e abbondantemente superato ed ogni ulteriore azione calunniosa o diffamatoria avrà una risposta immediata in ogni sede in sede civile e penale”.

Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

8 + quindici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.